ABBREVIATORE s.m.

0.1 abreviatore.

0.2 Lat. abbreviator (LEI s.v. abbreviator).

0.3 Ottimo, Par., a. 1334 (fior.): 1.

0.4 In testi tosc.: Ottimo, Par., a. 1334 (fior.).

N Att. solo fior.

0.7 1 Autore di un'epitome, di un compendio.

0.8 Pr Larson 10.03.1998.

1 Autore di un'epitome, di un compendio.

[1] Ottimo, Par., a. 1334 (fior.), c. 12, pag. 306.20: Anselmo fu monaco del monesterio di Becco, nato di Normandia; poi fue arcivescovo di Conturbia, grande maestro in teologia; scrisse il libro del cadimento del diavolo, ed il Monologion e Pronologion ed altre opere, e fue uno abreviatore de' detti di santo Agostino, anni Domini MLVIIJ.

[2] Boccaccio, Esposizioni, 1373-74, c. IV (i), par. 203, pag. 222.7: quelle donne, le quali senza volere o compagnia o signoria d'uomini, per se medesime in Asia, allato al mar Maggiore, sotto pi reine lungo tempo signoreggiarono parte d'Asia e talora d'Europia. La origine delle quali fu questa, secondo che Giustino, abreviatore di Trogo Pompeo, scrive nel libro III della sua istoria.

[u.r. 22.03.2017]