ABITUALMENTE avv.

0.1 abitualmente.

0.2 Da abituale.

0.3 Ottimo, Inf., a. 1334 (fior.): 1.

0.4 In testi tosc.: Ottimo, Inf., a. 1334 (fior.).

N Att. solo fior.

0.6 N Doc. esaustiva.

0.7 1 Per abitudine, secondo la propria indole.

0.8 Pr Larson 17.04.1998.

1 Per abitudine, secondo la propria indole.

[1] Ottimo, Inf., a. 1334 (fior.), c. 24, proemio, pag. 408.22: Questi che con ci commettono, sono appellati ladroni, e sono di tre condizioni: l'una di quelli, che abitualmente sono ladroni, e mai di questo abito non si partono, che sempre pensano a furare... || Cfr. abituale.

[2] Boccaccio, Filocolo, 1336-38, L. 4, cap. 44, pag. 424.11: La prima delle quali tre si chiama amore onesto: questo il buono e il diritto e il leale amore, il quale da tutti abitualmente dee esser preso. Questo il sommo e primo creatore tiene lui alle sue creature congiunto, e loro a lui congiunge. Per questo i cieli, il mondo, i reami, le province e le citt permangono in istato.

[u.r. 21.04.2005]