ACCOMANDAGIONE s.f.

0.1 accomandagione.

0.2 Da accomandare.

0.3 Giovanni Villani (ed. Porta) a. 1348 (fior.): 1.

0.4 Att. unica nel corpus.

0.7 1 Lo stesso che accomandigia.

0.8 Paolo Squillacioti 12.07.1999.

1 Lo stesso che accomandigia.

[1] Giovanni Villani (ed. Porta), a. 1348 (fior.), L. VII, cap. 54, vol. 1, pag. 348.15: E tornata la detta felice oste a Firenze, incontanente andarono sopra la cittÓ di Siena, e diedono il guasto, e andarono infino al castello di Monte Alcino ch'Ŕ di lÓ da Siena, e contra la forza de' Sanesi guernirono il detto castello, imperci˛ ch'era a lloro lega e accomandagione; e presono Rapolano e pi¨ altre castella e fortezze de' Sanesi, e tornarono in Firenze con grande onore...

[u.r. 22.03.2017]