ACCOMANDO s.m.

0.1 f: accommando.

0.2 Da accomandare.

0.3 f Tavola d'Amalfi, XIV: 1.

0.4 Non att. nel corpus.

0.7 1 [Econ./comm.] Lo stesso che accomanda.

0.8 Paolo Squillacioti 12.07.1999.

1 [Econ./comm.] Lo stesso che accomanda.

[1] f Tavola d'Amalfi, XIV: Item se alcuno patrone de navilio, o compagni, prendessero in accommando da qualsivoglia persona mercantia la quale per defetto di venditione in posterum la ritornasse, che eo casu lo accommandatario debbia prendere sua mercantia, tale quale ritornata, non obstante lo contracto fosse celebrato in nome di venditione od in qualunque altro modo. || Edler s.v. accomandatario.

[u.r. 27.05.2005]