ACCUSATRICE s.f.

0.1 accusatrice.

0.2 Da accusare.

0.3 Stat. lucch., XIV m.: 1.

0.4 In testi tosc.: Stat. lucch., XIV m.

0.6 N Doc. esaustiva.

0.7 1 Colei che attribuisce una colpa o fa un addebito di reato.

0.8 Paolo Squillacioti 15.11.1999.

1 Colei che attribuisce una colpa o fa un addebito di reato.

[1] Stat. lucch., XIV m., pag. 214.8: Et in tal modo vi si de tener silentio ke nessuna vi de parlare senša licenša della badessa se non accusando la sua colpa o l'atrui cum mansuetudine ed umilitade. Et nulla in quel capitolo accusata puote o de accussare la sua accusatrice, ke parebbe pi¨ vendetta ke caritade.

[2] f Zanobi da Strada, Moralia Greg. Magno volg., a. 1361 (fior.): Volesse Dio ch'io fussi vivuto in tale maniera, che io non avessi la propria conscienzia per mia accusatrice dentro a me medesimo. || Crusca (5) accusatrice.

[u.r. 30.06.2005]