└DITO s.m.

0.1 adito.

0.2 Lat. aditus (LEI s.v. aditus).

0.3 Cost. Egid., 1357 (umbro-romagn.): 1.1.

0.4 Att. solo in testi di provenienza non univoca.

0.6 N Doc. esaustiva.

0.7 1 Via di accesso, sbocco (del fiume). 1.1 Fig. PossibilitÓ, opportunitÓ.

0.8 Milena Piermaria 07.03.2001.

1 Via di accesso, sbocco (del fiume).

[1] Maramauro, Exp. Inf., 1369-73 (napol.>pad.-ven.), cap. 33, pag. 479.11: E poi li biastimma che la Cavrara e la Gorgona, le quale son isole nel mare de Pisa, faciano siepe in su la foce de Arno, aci˛ che 'l fiume non abia adito in mare, unde che aneghi la terra e la gente...

1.1 Fig. PossibilitÓ, opportunitÓ.

[1] Cost. Egid., 1357 (umbro-romagn.), L. VI, cap. 6, pag. 700.1: E ciascuni terminj li quali, per le nostre constitucione, enno ordinati in le questione d'appellacione, quanto a procedere in quelle o quanto alla loro fine o quanto al modo et all'ordine de procedere, in le questione de nullitÓ e de reducione ad arbitrio de bono homo e de restitucione d'integritÓ sianno et fianno intese d'essere constituti, sý che, quelli passati, sia et essere debia, per auctoritÓ della presente constitucion, serrato et precluso ogni adito et intramento de piattire de nullitÓ e d'ogni reclamacione e de rechiamatione e de reductione ad arbitrio de bono homo e de restitutione d'integritate e d'appellare.

[u.r. 27.11.2017]