AFFAITATORE s.m.

0.1 affaitadori, affetatore, affetatori, affettatore, affettatori.

0.2 Da affaitare.

0.3 Stat. fior., 1280-98: 1.

0.4 In testi tosc.: Stat. fior., 1280-98.

In testi sett.: Stat. venez., c. 1334.

0.6 N Il nome afaitatore 'conciatore di pelli' Ŕ presente fin dal 1186 in doc. di notai lig., dove, a partire dal 1200, si trova att. anche la forma volg. afaitaor: GDT p. 18.

0.7 1 Chi prepara e acconcia i panni. 2 Chi concia le pelli. 2.1 Affaitatore di suola: calzolaio.

0.8 Rossella Mosti 14.07.1998.

1 Chi prepara e acconcia i panni.

[1] Stat. fior., 1280-98, par. 39, pag. 63.15: Nel MCCLXXXX, la prima domenicha di novembre, fue ordinato, per ser Rinieri Rinaldi e Benedetto Massaio affetatore, capitani, e Andrea tintore e ser Feo e ser Romano e Ugholino gallighaio e Brancha pennaiuolo e Bernardo, che si dovesse fare dicere una messa per tutti i morti dela Compangnia nostra...

[2] Stat. fior., 1334, L. II, cap. 6, pag. 295.8: E che ciascuno tintore e affetatore di panni scrivano chiaramente ogni panno intero il quale riceveranno a tignere o affetare, dal dý che riceveranno i panni ad uno die prossimo che verrÓ...

2 Chi concia le pelli.

[1] Stat. venez., c. 1334, cap. 82, pag. 395.14: Capitolo de li conšadori et de li affaitadori de quest'arte [[scil. de affaitar et de conšare lavorero de pelle et de volpe]].

2.1 Affaitatore di suola: calzolaio.

[1] Paolino Pieri, Merlino (ed. Sanesi), XIV pm. (fior.), pag. 84.33: E metti in iscritto che sarÓ figliuolo d'uno affettatore di suola e fia per lui disfatto uno palagio d'oro e di pietre preziose.

[u.r. 11.12.2008]