AFFISAMENTE avv.

0.1 affisamente, affixamente; f: affissamente.

0.2 Da affiso.

0.3 Zucchero, Fisonomia, 1310 (fior.): 1.

0.4 In testi tosc.: Zucchero, Fisonomia, 1310 (fior.).

0.6 N Doc. esaustiva.

0.7 1 Fissamente; con sguardo fermo, rivolto a qsa.

0.8 Rossella Mosti 23.03.1999.

1 Fissamente; con sguardo fermo, rivolto a qsa.

[1] Zucchero, Fisonomia, 1310 (fior.), pag. 9.14: e chi non l'Ó moventi, [[scil. gli occhi]] e non riguarda affisamente in niuno luogo, sý Ŕ savio e ingannatore...

[2] f Leggende di Santi, XIV pm. (fior.): Cominci˛ a guardare affissamente verso la finestra. || GDLI s.v. affisamente.

[3] Apollonio di Tiro, XIV m. (tosc.-venez.), incipit, pag. 10.1: Et un vecchio invidioso lo quale sentava apresso quello Re, veššando quello šovene lo quale raguardava l'oro et lo argento chosý affixamente, disse a quello Re: O buon Re, questo homo inver lo quale tu se stado benigno, ello ha invidia dello to ben.

[u.r. 05.12.2012]