AFFITTALE s.m.

0.1 affitale, affitali, affitele, affittale, affittali, afictali, afitale, afittale, afittali.

0.2 Da affitto 2.

0.3 Doc. prat., 1293-1306: 1. || Il doc. è datato 1293.

0.4 In testi tosc.: Doc. prat., 1293-1306; Stat. pist., 1313.

0.6 N Il sost. è registrato in lat. in Doc. pist., 1297-1303, pag. 186.27: «iij h(e)r(e)d(um) Ghuitoncini, a iiij t(er)rar(um) d(i)c(t)i affitalis», mentre forme aggettivali del termine, indicanti le misure da adoperarsi per i canoni pagati in natura, sono attestate in carte lucch., pist. e prat. fin dal 1149: GDT, pp. 19-20.

0.7 1 Colui al quale viene data in locazione una proprietà.

0.8 Rossella Mosti 12.04.1999.

1 Colui al quale viene data in locazione una proprietà.

[1] Doc. prat., 1293-1306, pag. 177.2: MCCLXXXXIIJ. Avemo da Puccio Dati *** affittale del Ceppo XXV staia grano.

[2] Stat. pist., 1313, giunta, pag. 201.34: E se quelli cotali ke rendessero li affiti, o ke tenessero dele ditte possesioni, no mosterranno infra tre die, possa ke sie assengnato loro p(er) termine, <no(n) mosterra(n)no> unde esca <d> lo ditto a[ffi]tto, e lo pagamento si troverà ne' ditti libri, ke si intenda ke quello cotale affitto esca di tutt'i beni di quello cotale affittale.

[u.r. 27.11.2017]