AGNIMENTO s.m.

0.1 agnimento.

0.2 Da agnoscere (LEI s.v. agnoscere, 1, 1350.7).

0.3 Ottimo, Par., a. 1334 (fior.): 1.

0.4 Att. unica nel corpus.

0.7 1 Cognizione, conoscenza.

0.8 Elena Artale 24.03.1999.

1 Cognizione, conoscenza.

[1] Ottimo, Par., a. 1334 (fior.), c. 13, pag. 324.27: e rende essemplo, che non si faccia come colui, che vede il grano nella erba, e incontanente dice: molto grano sarąe unguanno; non riguardando l'impedimenti che possono occorere, per li quali dovea causalmente, e dubitativamente, e con agnimento di sč giudicare, cioč se il suo processo fia cotale di qui alla perfezione, nullo contrario occorrendo.

[u.r. 30.11.2017]