AGNINO agg./s.m.

0.1 ainina, angnina, angnino.

0.2 Lat. agninus (LEI s.v. agninus).

0.3 Guittone, Lettere in prosa, a. 1294 (tosc.): 1.

0.4 In testi tosc.: Guittone, Lettere in prosa, a. 1294 (tosc.); Doc. fior., 1299-1300.

In testi mediani e merid.: Jacopone (ed. Ageno), XIII ui.di. (tod.).

0.5 Locuz. e fras. carta agnina 1.1.

0.6 N Doc.: cit. tutti i testi.

0.7 1 Di agnello. 1.1 Locuz. nom. Carta agnina: cartapecora, pergamena. 2 Sost. Pelle, lana d'agnello.

0.8 Elena Artale 24.03.1999.

1 Di agnello.

[1] Guittone, Lettere in prosa, a. 1294 (tosc.), 19, pag. 244.6: E poi come hom mesfatto vennevi a casa e toccaivi con pietade, aparve adesso duressa, crudeltÓ e ferocitÓ di leon quazi, la quale sotto angnina pelle era ocultata...

1.1 Locuz. nom. Carta agnina: cartapecora, pergamena.

[1] Jacopone (ed. Ageno), XIII ui.di. (tod.), 64.21, pag. 262: En carta ainina la nota divina / veio ch'Ŕ scritta, / lÓ 'v' Ŕ 'l nostro canto ritto e renfranto / a chi ben ci affitta; / e Deo Ŕ lo scrivano c'ha operta la mano, / che 'l canto ha ensegnato.

2 [Pell.] Sost. Pelle, lana d'agnello.

[1] Doc. fior., 1299-1300, pag. 769.8: E deono dare, questo die, lb. VJ s. VIIJ to. per IIIJ chint(ali) d'angnino che gli asengniammo, che dobiavamo avere da Ferriere Bonsengniore giudeo, istimato il chint(ale) s. XXXIJ tor.: po(nemo) ove dovea dare di qua nel IJ carte.

[u.r. 04.04.2014]