AIUTÉVOLE agg.

0.1 aitevole, aiutevole.

0.2 Da aiutare.

0.3 Bind. d. Scelto (ed. Carlesso), a. 1322 (sen.): 1.

0.4 In testi tosc.: Bind. d. Scelto (ed. Carlesso), a. 1322 (sen.); Boccaccio, Ameto, 1341-42.

0.6 N Doc.: cit. tutti i testi.

0.7 1 Incline ad aiutare; capace di dare aiuto.

0.8 Milena Piermaria 03.10.2000.

1 1 Incline ad aiutare; capace di dare aiuto.

[1] Bind. d. Scelto (ed. Carlesso), a. 1322 (sen.), cap.198, pag. 544.16: Et quando vidde Hector a la terra, elli volea prendare lo suo cavallo Galatea, ma elli l'acattò caramente, ché Hector, ch'era allora a la terra molto adirato, mise mano a la spada e lo ferì di tal força che non guarentì né scudo né helmo, che no lo fendesse tutto e lo porta morto a la terra. Ciò fu molto gran danpnaggio a' Greci ch'elli era molto aitevole et molto savio.

[2] Boccaccio, Ameto, 1341-42, cap. 38, par. 53, pag. 811.4: e tu, o santissimo iddio e aiutevole ne' bisogni, sii presente e favoreggia i doni promessi al tuo suggetto».

[u.r. 10.04.2006]