ALLEVIATO agg.

0.1 allevato, alleviata, alleviate, arliviata.

0.2 V. alleviare.

0.3 Boccaccio, Fiammetta, 1343-44: 1.

0.4 In testi tosc.: Boccaccio, Fiammetta, 1343-44.

In tsti sett.: Enselmino da Montebelluna, XIV pm. (trevis.).

0.6 N Doc. esaustiva.

0.7 1 Sollevato da una preoccupazione o sofferenza. 2 (Del tutto) alleggerito, privo di peso.

0.8 Veronica Orazi; Elena Artale 20.05.2002.

1 Sollevato da una preoccupazione o sofferenza.

[1] Boccaccio, Fiammetta, 1343-44, cap. 3, par. 6, pag. 81.8: Ma con tutto il mio argomentare mai non mi pote' dell'animo cacciare la miserabile gelosia, entratavi per giunta degli altri miei danni. Ma pure, quasi veramente arguissi alquanto alleviata, a mio potere da tale pensiero mi scostava.

[2] Enselmino da Montebelluna, XIV pm. (trevis.), 1213, pag. 78: Et echo poi Josep e Nichodemo, / per tuor lo mio fiol intrambi dui / zo de la chroze, nui vegnir vedemo. / Alora un puocho arliviata io fui / sperando pur lo mio fiol tochare: / tanto bramosa stata era de lui.

[3] Deca terza di Tito Livio, XIV (fior.), L. 8, cap. 1, pag. 285.3: Conciò fosse cosa che nel passare d'Asdrubale quanto in Italia pareva inchinata la guerra, tanto alleviate le Spagne paressono, subitamente fu ivi rinata una guerra pari alla primiera. || Cfr. Liv., VIII, 1, 1: «tantum levatae Hispaniae viderentur».

[4] Leggenda Aurea, XIV sm. (fior.), cap. 108, S. Domenico, vol. 2, pag. 925.19: A la perfine, quando s'ebbe cinto il ginocchio col filo d'intorno, chiamando ad ogni misuramento il nome di Jesù Cristo e del beato Domenico, sentendosi incontanente allevato, sì gridò e disse...

2 (Del tutto) alleggerito, privo di peso. || Cfr. alleviamento 2.

[1] Boccaccio, Esposizioni, 1373-74, c. VI (i), par. 60, pag. 358.16: Ma che la divinità ne sia conceduta e che ella nelle nostre anime sia in certe cose apare [...]: nondimeno il dimostra talvolta, dormendo il corpo sobrio e ben disposto e soluto dalle cure corporali, sì come Tullio ne dimostra in libro De divinatione, in quanto, quasi alleviata, ne' sogni ne dimostra le cose future.

[u.r. 11.05.2006]