ALLONTANATO agg.

0.1 allontanato, aloitanae, aloitanao.

0.2 V. allontanare.

0.3 Anonimo Genovese (ed. Cocito), a. 1311: 1.

0.4 In testi tosc.: Boccaccio, Filocolo, 1336-38.

In testi sett.: Anonimo Genovese (ed. Cocito), a. 1311.

0.6 N Doc.: cit. tutti i testi.

0.7 1 Distante, lontano.

0.8 Elena Artale 23.02.2000.

1 Distante, lontano.

[1] Anonimo Genovese (ed. Cocito), a. 1311, 144.25, pag. 610: Raxon, dritura e veritae / me paren quaxi bandezae / e aloitanae da cor; / che, se un povero omo vor / arcun so drito requerir, / 'lo no pur saxon de dir.

[2] Boccaccio, Filocolo, 1336-38, L. 3, cap. 20, pag. 282.19: Oim, ove ora la fede promessa a me? Deh, se io fossi molto allontanato da te con questa speranza con la quale io t'era vicino, alcuna scusa ci avrebbe: o dire: "Io mai pi vedere non ti credea", o porre scusa di rapportata morte...

[u.r. 23.04.2014]