ANELARE v.

0.1 anelante, anele , anelerete, anli, anelo.

0.2 Lat. anhelare (LEI s.v. anhelare).

0.3 Pamphilus volg., c. 1250 (venez.): 1.

0.4 In testi tosc.: Jacopo Alighieri, Io son la morte, a. 1349 (fior.).

In testi sett.: Pamphilus volg., c. 1250 (venez.).

0.7 1 Respirare affannosamente, ansare. 2 Desiderare, bramare.

0.8 Roberto Leporatti 29.02.2000.

1 Respirare affannosamente, ansare. || Cfr. allenare (1) v.

[1] Pamphilus volg., c. 1250 (venez.), [Panfilo], pag. 81.32: Panfilo a Galatea: Mo' parola Panfilo e dise: Mo' coviene a noi entrambi un pauco paosare, q lo nostro cavalo domentre q'elo fato lo corso, s se faig et anele .

2 Desiderare, bramare.

[1] Jacopo Alighieri, Io son la morte, a. 1349 (fior.), 77, pag. 98: Poi per l'inferno tutti smaniosi / Senza pietade vi strascineranno, / Come ribaldi tristi et viziosi; / N mai di tormentar si stancheranno; / Anelerete di voler morire / E lor pi freschi nel punir saranno.

[2] Ristoro Canigiani, 1363 (fior.), cap. 12.7, pag. 35: I razzi di costei passano i cieli: / Quest' di puro cuor verace ancella. / Quest' consolatrice d'un ch'anli: / Quest' cole' che penetra e risplende...

[3] Ristoro Canigiani, 1363 (fior.), cap. 44.42, pag. 129: Padre mio, che con quel zelo / Che ti fece mandare a sostenere / Morte colui, per cui servire anelo, / M'ha' conceduto tanto di sapere, / Ch'i' ho condotto la mia nave a riva / Con pace tal, ch'i' non crede potere...

[u.r. 05.02.2018]