APPALESAMENTO s.m.

0.1 apalešamento.

0.2 Da appalesare.

0.3 Jacopo della Lana, Purg., 1324-28 (bologn.): 1.

0.4 Att. unica nel corpus.

0.7 1 Il manifestarsi apertamente (dell'identitÓ di qno).

0.8 Raffaella Pelosini 27.01.1999.

1 Il manifestarsi apertamente (dell'identitÓ di qno).

[1] Jacopo della Lana, Purg., 1324-28 (bologn.), c. 12, 49-51, pag. 223, col. 1.5: ... lo quale Almeon ancise Orifelle soa madre perch'ella paleš˛ Amfirao, com'Ŕ ditto in lo XX. cap. de l'Inf.: e questo apalešamento fo perchÚ ArgÝa mugliere de Polliniges sÝ li don˛ una nosca de perle aš˛ che 'l so marido fosse pi¨ seguro per essere acompagnado cum Amphyrao: lo quale adornamento fo casone della morte soa.

[u.r. 13.09.2006]