APPAREARE v.

0.1 apareare.

0.2 Prov. apareiar.

0.3 Rinaldo d'Aquino (ed. Contini), XIII pm. (tosc.): 1.

0.4 Att. unica nel corpus.

0.6 N Cfr. Parodi, Tipo aliare aléggia.

Diversamente distinto in CLPIO, P 048 RiAq.3, pag. 240, col. 1: «mi·possa pareare».

0.7 1 Eguagliare.

0.8 Roberta Cella 15.12.1999.

1 Eguagliare.

[1] Rinaldo d'Aquino (ed. Contini), XIII pm. (tosc.), 3, pag. 112: Per fin'amore vao sě allegramente / ch'io non aggio veduto / omo che 'n gio' mi poss'apareare; / e paremi che falli malamente / omo c'ha riceputo / ben da signore e poi lo vol celare.

[u.r. 14.09.2006]