APPIATTATO agg.

0.1 apiatato, appiatato, appiattata, appiattati, appiattato.

0.2 V. appiattare.

0.3 Bestiario toscano, XIII ex. (pis.): 1.

0.4 In testi tosc.: Bestiario toscano, XIII ex. (pis.); Chiose falso Boccaccio, Inf., 1375 (fior.).

0.7 1 Acquattato, celato.

0.8 Raffaella Pelosini 29.03.1999.

1 Acquattato, celato.

[1] Bestiario toscano, XIII ex. (pis.), cap. 58, pag. 74.13: Uno crudelissimo ladrone adimorava apiatato in uno camino, e tutti quelli che potea prendere o occideva o spoliava e mette' in pregione.

[2] Guido da Pisa, Fiore di Italia, XIV pm. (pis.), Rubr. 33, pag. 81.19: E, come costoro stavano dinanzi al tabernaculo, la nebbia scese sopra loro, e furon fatti profeti; e quelli dui eziandio, che stavano appiattati, receveron quella medesima grazia.

[3] Arte Am. Ovid. (A), XIV pm. (pis.), L. II., pag. 101.14: Alli nostri furti si convienno letti e porta, e la parte vergognosa sta appiattata sotto la veste che v' di sopra.

[4] Chiose falso Boccaccio, Inf., 1375 (fior.), c. 24, pag. 185.15: La quarta ragione si che, essendo il serpente appiatato e naschoso nell'erba e l'uomo andando e non ghuardando, il serpente il morde e trafiggie.

[u.r. 18.02.2008]