ARCALIFFO s.m.

0.1 archaliffi; a: alcaliffo.

0.2 Ar. al-halifa (DEI s.v. arcaliffo).

0.3 Bosone da Gubbio, Avv. Cic., a. 1333 (eugub.>fior.): 1.

0.4 Att. unica nel corpus.

0.7 1 Capo spirituale e politico dell'islamismo.

0.8 Roberto Leporatti 09.10.2001.

1 Capo spirituale e politico dell'islamismo.

[1] Bosone da Gubbio, Avv. Cic., a. 1333 (eugub.>fior.), L. 2, osservazioni, pag. 317.7: E co' Baroni consiglieri del Re di Tunisi congiura fecie, e con armato popolo e colla moltitudine degli Arabi uccise il Re Nattab di Tunisi, e fattosi Re, si levň l'Archaliffi della schiatta de' Reali, e non con tradimento, ma di gran giorno venne in Tunisi, prese il Re Filess, e posto in croce e con molte ciotte fu morto.

[2] a Simone Sigoli, Viaggio, 1390 (fior.), cap. 26, pag. 223: Appresso conteremo dell'alcaliffo loro, cioč il papa loro...

[u.r. 09.02.2018]