ARCIPRESSO s.m.

0.1 acipresso, alcipresso, arcipresso, orcipresso.

0.2 Da cipresso.

0.3 Rustico Filippi, XIII sm. (fior.): 1.

0.4 In testi tosc.: Rustico Filippi, XIII sm. (fior.); Simintendi, a. 1333 (prat.); Gloss. lat.-aret., XIV m.

In testi mediani e merid.: Armannino, Fiorita (13), p. 1325 (abruzz.).

0.7 1 [Bot.] Lo stesso che cipresso.

0.8 Paolo Squillacioti 05.03.1999.

1 [Bot.] Lo stesso che cipresso.

[1] Rustico Filippi, XIII sm. (fior.), son. 21.7, pag. 63: Li dent'i· le gengìe tue ménar gresso, / ché li taseva l'alito putente; / le selle paion legna d'alcipresso / inver' lo tuo fragor, tant'è repente.

[2] Poes. an. cort./tosc.occ., XIII/XIV, 225, pag. 416: Or foss'io l'arcipresso a cui amiro, / che t'à levato in cotale alteçça! / teco sirei morta e chiavata, / et in grande pace sirei reposata...

[3] Armannino, Fiorita (13), p. 1325 (abruzz.), pag. 12.24: Sopra tuta la sedia recoprea uno tabernacolo de acipresso fino et de toppatij, zaffinij et balasiy et carbulcolj con molte altre gemme lucente ornato era.

[4] Simintendi, a. 1333 (prat.), L. 3, vol. 1, pag. 113.23: La valle chiamata Gargafia era spessa d'arbori che fanno la pece, e dell'acuto arcipresso, sagrata alla sombalcolata Diana...

[5] Niccolò da Poggibonsi, p. 1345 (tosc.), cap. 112, vol. 1, pag. 243.12: Il secondo legno, che fu per le braccia della croce, fu d'arcipresso, e questo crebbe in questa chiesa sopra detta.

[6] Palladio volg., XIV pm. (tosc.), L. 10, cap. 3, pag. 237.2: Rimedio contra a ciò è sparger ivi colombina, ovver foglie d'arcipresso, sicchè arando si mischi colla terra.

[7] Gl Gloss. lat.-aret., XIV m., pag. 297.13: hic cupressus, si, l'arcipresso.

[8] Fazio degli Uberti, Dittamondo, c. 1345-67 (tosc.), L. 3, cap. 21.43, pag. 244: Di verdi pini, abeti e d'arcipresso, / d'ulivi, di mortella e di alloro / era aombrato da lungi e da presso.

[u.r. 10.09.2008]