ARGIVO agg./s.m.

0.1 argia, arginois, argivi, argivo. cfr. (0.6 N) argini.

0.2 Lat. argivus (LEI s.v. argivus).

0.3 Bono Giamboni, Orosio, a. 1292 (fior.): 2.

0.4 In testi tosc.: Giamboni, Orosio, a. 1292 (fior.); Guido da Pisa, Fiore di Italia, XIV pm. (pis.).

In testi sett.: Armannino, Fiorita (07), p. 1325 (ven.); Jacopo della Lana, Purg., 1324-28 (bologn.).

In testi mediani e merid.: Destr. de Troya (ms. Parigi), XIV (napol.); Cronaca volg. isidoriana, XIV ex. (abruzz.).

In testi sic.: Accurso di Cremona, 1321/37 (mess.).

0.6 N La forma arginois del Tesoro volg. Ŕ trasferita dall'originale: cfr. Tresor 1.31 źDou reingne des arginois╗, e il cap. cosý rubricato. Se non ha la stessa origine, la forma argini, con 3 occ. in Destr. de Troya, XIV (napol.), deriverÓ da uno scambio, nella trad. ms., fra n e u.

0.7 1 Di Argo. 2 Sost. Abitante di Argo.

0.8 Niccol˛ Scaffai 18.01.2008.

1 Di Argo.

[1] Armannino, Fiorita (07), p. 1325 (ven.), pag. 108.1: A so conduta lo re li Ó dato gran parte dela šente argia e molti altri del paixe de Tebe li qual se despartý per l'inšuria che fo fata a Tideo como a queli che despiaxe lo tradimento e che amava Poliniše.

[2] Petrarca, Disperse e attribuite, a. 1374, 38.6, pag. 125: O d'Elicona genitor, compagno / All'argivo deo Mars, onde l'arcano / GiÓ scatorý tanto Omero sovrano, / PerchŔ d'Apollo vien volume magno...

[3] Destr. de Troya (ms. Parigi), XIV (napol.), L. 32., pag. 281.2: Ond'esso con grande allegrece fo reciputo da Egea e da tutti li suoy vassalli Argivi.

2 Sost. Abitante di Argo.

[1] Bono Giamboni, Orosio, a. 1292 (fior.), L. 1, cap. 6, pag. 34.3: Prima che la cittade di Roma si facesse anni MLXX, Telchines e Carpazii pervicace battaglia contra Foroneo re degli Argivi e degli Parapasios, con dubbiosa speranza, senza frutto di vittoria fecero.

[2] <Tesoro volg. (ed. Gaiter), XIII ex. (fior.)>, L. 1, cap. 31, vol. 1, pag. 88.5: Del regno degli Arginois. Lo regno degli Arginois cominci˛ in quell'anno medesimo che Iacobbe e Esa¨ figliuoli di Isac furon nati [[...]] E sappiate che il regno degli Arginois dur˛ duecento sessantaquattro anni.

[3] Jacopo della Lana, Purg., 1324-28 (bologn.), c. 22, 94-114, pag. 457, col. 1.21: Deifile et ArgÝa fono figliuole d'Arasio re delli Argivi de Grecia.

[4] Accurso di Cremona, 1321/37 (mess.), L. 5, cap. 4, vol. 2, pag. 36.31: 12. Ný eu non reprendu la laudi di li Argivi, ný amancu la gloria di Mongibellu...

[5] Guido da Pisa, Fiore di Italia, XIV pm. (pis.), cap. 108, pag. 214.15: partissi del regno e capit˛ ad Adrasto re delli argivi.

[6] Cronaca volg. isidoriana, XIV ex. (abruzz.), pag. 157.14: In primo regnao lo re Italico, poi la cui morte regnao Hercule sou figlio colli Argivi overo colli Greci.

[u.r. 29.06.2016]