ARMON╠ACO (1) s.m.

0.1 armaniaco, armoniacho, armoniaco, armoniacu, armoniago, armonico, armuniaco.

0.2 Lat. ammoniacum, con raccostamento paretimologico ad armeniacus (cfr. LEI s.v. ammoniacum, 2, 827.30, 838.2).

0.3 a Antidotarium Nicolai volg., XIII ex. (fior.): 1; Zibaldone da Canal, 1310/30 (venez.): 1.

0.4 In testi tosc.: a Antidotarium Nicolai volg., XIII ex. (fior.); Pegolotti, Pratica, XIV pm. (fior.); Metaura volg., XIV m. (fior.).

In testi sett.: Zibaldone da Canal, 1310/30 (venez.); Ricette bologn., XIV pm.; Serapiom volg., p. 1390 (padov.).

In testi mediani e merid.: Mascalcia L. Rusio volg., XIV ex. (sab.).

In testi sic.: Mascalcia G. Ruffo volg., a. 1368 (sic.).

0.6 N Le occorrenze dell'agg. sono trattate sotto salarmoniaco. Per la confusione tra le due sostanze cfr. Ineichen, Serapiom, vol. II, p. 68.

0.7 1 Gomma-resina biancastra adoperata per le sue proprietÓ officinali.

0.8 Roberto Leporatti; Elena Artale 06.02.2008.

1 Gomma-resina biancastra adoperata per le sue proprietÓ officinali.

[1] a Antidotarium Nicolai volg., XIII ex. (fior.), 55, pag. 24.9: Conficesi in questo modo: galbano, armoniaco, opoponaco un poco sopesta e mettansi per una notte nel vino sicchÚ steano ben coperte e lla mattina bollano infina tanto che strugano.

[2] Zibaldone da Canal, 1310/30 (venez.), pag. 77.24: Item armoniago vuol esser blancho e grosso.

[3] Pegolotti, Pratica, XIV pm. (fior.), pag. 70.22: A dicina di mene Vermiglione, aloe patico, borrace, cardamoni, cafistola, armoniaco, cubebe...

[4] Ricette bologn., XIV pm., pag. 268.14: Toi remollo sotile senša farina libr. j, coriandro polverišato unše ij farina de fava unše iij e mešo, armoniaco unša j; lo armoniaco sý se desolva cun l'oximele conposto e poco aceto, tritandollo in lo morcale e fašasse sý come unguento (sic!) sotile.

[5] Metaura volg., XIV m. (fior.), L. 2, cap. 30, ch., pag. 292.29: E de' sali e de l'arsenico [e de] [l']armoniaco e del zolfo noi diceremo coll'aiuto di Dio nel quarto libro di questo volume.

[6] Fazio degli Uberti, Dittamondo, c. 1345-67 (tosc.), L. 5, cap. 18.95, pag. 390: źE per˛ che per molti non si tace / l'Ólbor melopo, che di qua si vede, / di fartene memoria ancor mi piace. / Un omor lento di questo procede, / lo qual si noma armoniaco fra noi: / credo che sai a che s'aopra e chiede╗...

[7] Mascalcia G. Ruffo volg., a. 1368 (sic.), Di lu mali .., cap. 26, pag. 592.23: Pigla la pichi navali e fala bugliri, e, quandu Ŕ liquida ki curra, stendila supra una peza adisata a z˛, ki sia pichula, e stendila a killa ampliza e lunghizza ki sunu li lumbi e li vini; e poi pigla armoniacu dragma una, pichi greca, mastica, sangu draguni e galla...

[8] Serapiom volg., p. 1390 (padov.), Erbario, cap. 252, pag. 265.33: Armoniago sý Ŕ goma de una pianta, la quale someia in figura a la pianta de la galbina. E fi chiamÓ questa herba asios, e nasce in una terra che fi dita Urage. Per questo muodo se recoge lo armoniago: Questa pianta fi taiÓ in molti luogi, e fuora per queste taia¨re ese una lagrema, la quale fi salvÓ, e sý Ŕ armoniago.

[9] F Piero de' Crescenzi volg., XIV (fior.), L. 6, cap. 34: Contra 'l vitio della milza si dee in questo modo usare, cioŔ che tutta l'herba dimori in acieto con una libra d'armoniacho per dieci giorni... || Crescenzi, [p. 214].

[10] Thes. pauper. volg. (ed. Rapisarda), XIV (sic.), cap. 157, pag. 85.1: [11] Item pigla pichi di li navi: miscata cum armuniaco, et misa, esti optimo e singulari rimediu a li siatichi et leva lu duluri di la pulagra et l'acqua duvi esti cocta, data a biviri, iuva multu et esti probatu.

[11] Mascalcia L. Rusio volg., XIV ex. (sab.), cap. 79, pag. 199.25: Recipe la co(n)solida maiore et armonico et galbano, volo armoniaco, sangue de dragone...

[u.r. 09.02.2018]