AROM└TICO agg./s.m.

0.1 armatico, aromatica, aromatice, aromatiše, aromatich, aromaticha, aromatiche, aromaticho, aromatici, aromatico.

0.2 Lat. aromaticus (LEI s.v. aromaticus).

0.3 Belcalzer (ed. Ghinassi), 1299/1309 (mant.): 1.1.

0.4 In testi tosc.: Ottimo, Inf., a. 1334 (fior.); Cavalca, Specchio de' peccati, c. 1340 (pis.); Cicerchia, Passione, 1364 (sen.).

In testi sett.: Belcalzer (ed. Ghinassi), 1299/1309 (mant.);Serapiom volg., p. 1390 (padov.).

0.7 1 Che ha le proprietÓ di un aroma, profumato, speziato. 1.1 [Bot.] Locuz. nom. Calamo aromatico: v. calamo. 2 Sost. Sostanza aromatica, unguento profumato.

0.8 Niccol˛ Scaffai 07.07.2005.

1 Che ha le proprietÓ di un aroma, profumato, speziato.

[1] Cavalca, Vite eremiti, 1321-30 (pis.>fior.), cap. 19, pag. 151.19: Aveano preso in uso quelli d'Egitto, che quando moria un gentiluomo o alcuno santo monaco o martire, ch'e' facevano l'officio, ugnendo il corpo di certi unguenti aromatici, che non putisse, e involgendogli in certi panni bianchi, non gli seppellivano, ma cosý involti gli ponevano e serbavano in certi luoghi quasi per grande onore.

[2] Ottimo, Inf., a. 1334 (fior.), c. 24, pag. 418.16: Questa vivendo oltre cinquecento anni, quando si vede essere invecchiata, racolte verghette d'arbori aromatici, compone uno capannuccio, e voltasi al raggio del sole, col ribattimento de l'ali nutrica a ssŔ voluntaria incendio, e cosý delle sue ceneri altra volta risurge.

[3] Cavalca, Specchio de' peccati, c. 1340 (pis.), cap. 5, pag. 41.21: PerocchŔ, come veggiamo che con uno bastone medesimo commosso lo fango pute, e l' unguento aromatico rende odore, cosý per una medesima pena, e ingiuria, uno ne pute mormorando per impazienzia, ed un altro ne rende odore ringraziando Domeneddio, e perdonando la ingiuria.

[4] Cicerchia, Passione, 1364 (sen.), ott. 246.2, pag. 370: Quel santo corpo Niccodemo inunge / d'aromatiche spezie e dell'unguento: / Ioseppe li occhi di lacrime munge...

[5] Stat. fior., 1374, pag. 77.24: E nel quarto, sotto una rubrica, tutte e ciascune spese che si faranno in zuccheri e confezioni e cose aromatiche e cera e medicine, et in ogni altra cosa che s'apparterrÓ alla cura delli infermi et allo uffizio della infermeria.

[6] Serapiom volg., p. 1390 (padov.), Erbario, cap. 116, pag. 122.8: Nabach, šoŔ li fruti de l'arbore sadar, che ven portŔ de Adhar, Ŕ pišoli [[...]] E aromatiša la bocca de quili che ne magna e le veste, cu(m) fa le altre spetie aromatice.

1.1 [Bot.] Locuz. nom. Calamo aromatico: v. calamo.

[1] Belcalzer (ed. Ghinassi), 1299/1309 (mant.), Tavola generale, pag. 55.14: Capitol de calam aromatich.

2 Sost. Sostanza aromatica, unguento profumato.

[1] x Doc. fior., XIV sm. (2), pag. 51: Armatico rosato la libra.

[2] Bibbia (01), XIV-XV (tosc.), Gen 50, vol. 1, pag. 257.4: [2] E comand˛ alli medici, suoi servi, che delli aromatici condissero lo corpo del padre suo.

[u.r. 09.02.2018]