ARRAITARE v.

0.1 arrado.

0.2 Lat. volg. *ragitare (REW 7008).

0.3 Cecco Angiolieri, XIII ex. (sen.): 1.

0.4 Att. unica nel corpus.

0.7 1 Urlare di rabbia e di dolore.

0.8 Rossella Mosti 08.02.2002.

1 Urlare di rabbia e di dolore.

[1] Cecco Angiolieri, XIII ex. (sen.), 56.4, pag. 174: Ogn'altra carne m' 'n odio venuta / e solamente d'un becco m' 'n grado, / e d'essa m' la voglia s cresciuta, / che s'i' non n'ho, che Di' ne campi, arrado.

[u.r. 13.02.2018]