ARRAPPARE (2) v.

0.1 arappi, arrappasi.

0.2 Etimo incerto: forse da collegare con arrampare.

0.3 Nicol˛ de' Rossi, Rime, XIV pi.di. (tosc.-ven.): 1.

0.4 In testi tosc.: Chiose falso Boccaccio, Inf., 1375 (fior.).

0.5 Solo pron.

0.6 N Doc. esaustiva.

0.7 1 Pron. Arrampicarsi.

0.8 Pńr Larson 11.11.1999.

1 Pron. Arrampicarsi.

[1] Nicol˛ de' Rossi, Rime, XIV pi.di. (tosc.-ven.), son. 269.7, pag. 176: ChÚ dovunque miser Kane diserra / solo cum deše sotto al penon stretto, / šaschun teme ch'el se arappi sul tetto, / e tutti nelle fortešše si serra.

[2] Chiose falso Boccaccio, Inf., 1375 (fior.), c. 24, pag. 185.10: La seconda si Ŕ perchÚ il serpente va chol corpo per terra ed entra sotterra per fori e per buchi e va su per gli albori e su per le mura, e similmente fa iĚ ladro, ch'egli va di notte ed entra per gli buchi e per le finestre e per gl'usci e arrappasi per le mura ed entra in chasa.

[u.r. 05.09.2008]