ARRIGOGLITO agg.

0.1 arrigoglita, arrigoglito.

0.2 Da arrigoglio.

0.3 St. de Troia e de Roma Ricc., XIV (rom.>tosc.): 1.

0.4 Att. solo in St. de Troia e de Roma Ricc., XIV (rom.>tosc.).

0.6 N Doc. esaustiva.

0.7 1 Sdegnato per un oltraggio, risentito.

0.8 Fabio Romanini 19.05.2000.

1 Sdegnato per un oltraggio, risentito.

[1] St. de Troia e de Roma Ricc., XIV (rom.>tosc.), pag. 162.37: In quel tempo Anibal mand˛ a li romani che ricomperassero quegli che tenea in pregione. E li romani li mandaro dicendo che non li voleano avere per huomini quegli che si lasciaro pigliare armati. Et Anibal fu molto arrigoglito e xl.m che tenea in pregione con varij tormenti tucti li fece uccidere...

[2] St. de Troia e de Roma Ricc., XIV (rom.>tosc.), pag. 267.30: Et poi [[Cleopatra]] and˛ innanši ad Ottaviano et vedendola Ottaviano non vi puose il cuore e la bellešša sua dispreššo. Et Cleopatra molto arrigoglita di Ottaviano ritorn˛ in Alexandria e entr˛ nel sipolcro d'Antonio, sý come femina che non temea morte e fecesi porre sotto due scoršoni avelenati e fecesi atoscare e morio sopra lo sipolcro d'Antonio.

[u.r. 13.02.2018]