ARTIGLIARE v.

0.1 artiglia, artigliar, artigliati.

0.2 Da artiglio.

0.3 Dante, Commedia, a. 1321: 1.

0.4 In testi tosc.: Dante, Commedia, a. 1321.

N Att. solo fior.

0.6 N Doc. esaustiva.

0.7 1 Catturare con gli artigli, ghermire (anche fig.).

0.8 Fabio Romanini 20.09.2000.

1 Catturare con gli artigli, ghermire (anche fig.).

[1] Dante, Commedia, a. 1321, Inf. 22.140, vol. 1, pag. 379: Ma l'altro fu bene sparvier grifagno / ad artigliar ben lui, e amendue / cadder nel mezzo del bogliente stagno.

[2] Boccaccio, Rime, a. 1375, pt. II, 41.27, pag. 219: E quest' 'l bianco e meritato callo, / quest' 'l diletto del giusto appetito, / che degno canta nel beato ballo. / Dinnanzi a queste non vince partito / la fiera lupa delle sette branche, / con le qua artiglia il pi romito.

[u.r. 23.08.2007]