ASC╠DERE v.

0.1 ascide.

0.2 Lat. abscidere (LEI s.v. abscidere).

0.3 Jacopone (ed. Ageno), XIII ui.di. (tod.): 1.

0.4 Att. unica nel corpus.

0.7 1 Lo stesso che recidere (fig.).

0.8 Rossella Mosti 04.12.2000.

1 Lo stesso che recidere (fig.).

[1] Jacopone (ed. Ageno), XIII ui.di. (tod.), 79.25, pag. 326: Veio un tale non-veio, che onne cosa me ride; / la lengua m'Ŕ mozata e lo pensier m'ascide: / miracolosa side, vive nel suo adorato╗.

[u.r. 19.02.2018]