ASPERITO agg.

0.1 asspirìta.

0.2 Da aspro. || Asperire non presente nel TLIO.

0.3 Teperto, Lettera in prosa, XIII sm. (pis.): 1.

0.4 Att. unica nel corpus.

0.6 N Cfr. il commento al lemma di Meriano in Teperto, Lettera in prosa, p. 439.

0.7 1 Inasprito, divenuto agitato, mosso (detto del mare).

0.8 Raffaella Pelosini 01.12.1999.

1 Inasprito, divenuto agitato, mosso (detto del mare).

[1] Teperto, Lettera in prosa, XIII sm. (pis.), pag. 433.2: Fellaio, Teperto, menimo ad ogni bene, vera tranquilità ti guidi, tucto me l'asspirìta onda marina ala mia fragente piaggia frequenti m'ariperchuota.

[u.r. 20.02.2018]