ASPERSIONE s.f.

0.1 aspers´on, aspersione, aspersioni, espersione.

0.2 Lat. aspersio, aspersionem (LEI s.v. aspersio).

0.3 Questioni filosofiche, p. 1298 (tosc. sud-or.): 1.

0.4 In testi tosc.: Questioni filosofiche, p. 1298 (tosc. sud-or.); Dante, Commedia, a. 1321; Ciampolo di Meo Ugurgieri, a. 1340 (sen.).

0.7 1 [Relig.] L'atto rituale purificatorio dello spruzzare, bagnare con l'acqua benedetta. 2 Spruzzo (delle onde marine). 3 L'atto di versare sopra, cospargere (qno), ricoprendolo di qsa.

0.8 Raffaella Pelosini 20.02.2000.

1 [Relig.] L'atto rituale purificatorio dello spruzzare, bagnare con l'acqua benedetta.

[1] Questioni filosofiche, p. 1298 (tosc. sud-or.), L. V, pt. 1, cap. 5, pag. 142.2: Questi peccati, quando l'omo se reduce a rasgione (et) conosce k'Óe mal pensato, s'ei dice sua colpa o per espersione d'acqua s(an)c(t)a, per visione del corpo di Cristo, per basciare la mano al vescovo sý se perdona.

[2] Bibbia (02), XIV-XV (tosc.), Nm 19, vol. 2, pag. 106.10: [9] E coglierÓ l'uomo mondo la cenere della vacca arsa, e porralla di fuori dalle abitazioni in luogo mondissimo; e sarÓ in guardia de' figliuoli d'Israel, per aspersione d'acqua santa, per˛ che la vacca Ŕ stata arsa per lo peccato.

2 Spruzzo (delle onde marine).

[1] Ciampolo di Meo Ugurgieri, a. 1340 (sen.), L. 3, pag. 95.19: Il porto Ŕ curvato in arco dall'onde verso oriente; e pietre contraposte da le latora fanno eschiume per la salsa aspersione...

3 L'atto di versare sopra, cospargere (qno), ricoprendolo di qsa.

[1] Dante, Commedia, a. 1321, Purg. 31.78, vol. 2, pag. 540: E come la mia faccia si distese, / posarsi quelle prime creature / da loro aspers´on l'occhio comprese...

[u.r. 20.02.2018]