ASSENTARE (2) v.

0.1 absenta, absentando, absentano, absentare, absentarmi, absentaronsi, absentarsi, absentasse, absentasseno, absentassese, absentato, absentau, absentausi, absentrÓe, asenta, asentando, asentare, asentarsi, asentasse, asentate, asentato, asenterÓ , asenter˛, asent˛, assentao, assentare, assentarsi, assentasse, assentassesi, assentato, assenterÓ , assenti, assent˛.

0.2 Lat. absentare (LEI s.v. absentare).

0.3 Stat.pis., 1304: 1.

0.4 In testi tosc.: Stat. pis., 1304; Stat.sen., 1309-10 (Gangalandi); Dino Compagni, Cronica, 1310-12 (fior.);Stat. fior., 1334.

In testi mediani e merid.: Stat. perug., 1342; Anonimo Rom., Cronica, XIV.

In testi sic.: Accurso di Cremona, 1321/37 (mess.).

0.5 Locuz. e fras. assentarsi di fuori 1.1; assentare fuori 1.1; assentarsi fuori 1.1; assentarsi per contumacia 1.3.

0.7 1 Essere, restare assente; allontanarsi (da un luogo o da qno), andarsene. Spesso pron. 1.1 Locuz. verb. Assentare, assentarsi fuori, di fuori di qsa (luogo definito): uscire. 1.2 Sost. Assenza, lontananza da un luogo o da qno. 1.3 [Dir.] Fras. Assentarsi per contumacia: non costituirsi, non presentarsi in giudizio, senza legittimo impedimento, essere contumace. 2 Trarre via, allontanare qno da qsa.

0.8 Raffaella Pelosini 25.07.2000.

1 Essere, restare assente; allontanarsi (da un luogo o da qno), andarsene (spesso pron.).

[1] Stat. pis., 1304, cap. 35, pag. 677.14: Et questo s'intenda per lo soprascripto capitulo, che se li consuli, vel alcuno di loro, absentassese dalla cittÓ di Pisa oltra dý octo, che allora debbiase discontare del suo salario mercede per tutto lo dicto tempo che stesse, segondo che prende, pro rata di tempo.

[2] Stat. sen., 1309-10 (Gangalandi), dist. 1, cap. 307, vol. 1, pag. 228.11: Et li detti V et notaio si debiano elegere di quelli che sieno a Siena et non si possano assentare o vero andare fuore de la cittÓ di Siena per alcuno modo o vero cagione.

[3] Stat. fior., 1334, L. I cap. 32, pag. 217.11: E se alcuno de' Consoli s'assentasse e non fosse in Firenze e la sua voce non commettesse, possa la magiore parte degli altri Consoli residenti e rimanenti nell'officio ogne cosa fare…

[4] Accurso di Cremona, 1321/37 (mess.), L. 6, cap. 1, vol. 2, pag. 61.20: Nýn sustinni Leteriu que sentencia endi fussi data di z˛, ma issu ananti di la sentencia se absentau et fugiusindi, et da poy muriu.

[5] Reg. milizie, 1337 (fior.>lucch.), pag. 513.25: o vero se absentasseno dal luogo ove fosse deputato di stare, tollere per nome di pena ad catuno capitano o conostabile soldi cento, et catuno pedone soldi quaranta di piccioli per catuna volta…

[6] Stat. perug., 1342, L. 2, cap. 2, par. 35, vol. 1, pag. 358.10: Se 'l devetore a tempo non feriato se partisse overo se absentasse, e trovato sirÓ en la citade de Peroscia a tempo feriato, le ferie nonostante, contra cotale devetore procedere se possa e essere preso personalemente e en pregione essere detenuto.

[7] Canzoniere del sec. XIV, a. 1369 (tosc.occ.), 18.18, pag. 41: et prima ch'io cominci ad absentarmi / da questa mia colonna, / bella pi¨ ch'altra donna, / vien tosto a chiuder 'trambe le mie porte, / sý che non veggian questa pena forte.

1.1 Locuz. verb. Assentare, assentarsi fuori, di fuori di qsa (luogo definito): uscire.

[1] Dino Compagni, Cronica, 1310-12 (fior.), L. 1.16, pag. 144.32: i quali lo consigliorono che, per cessare il furore del popolo, per alquanti dý s'assentasse fuori della terra: il quale, credendo al loro falso consiglio, si partý…

[2] Stat. pis., 1321, cap. 76, pag. 256.12: Et ai quali messi, u alcuno di loro, di sŔ asentarsi di fuora dalla citÓ di Pisa nulla licentia u paraula dar˛, sensa coscientia et volontÓ di tucti li miei compagni.

[3] Anonimo Rom., Cronica, XIV, cap. 23, pag. 216.27: A questo missore Aniballo de commannamento dello papa li convenne assentaref˛ra de Roma e gire a Napoli a provedere sopra la desolazione dello regno de Puglia…

1.2 Sost. Assenza, lontananza da un luogo o da qno.

[1] Comm. Arte Am. (B), XIV pm. (fior.), ch. 390 P 1, pag. 765.1: Detto Ŕ di sopra e provato che l'asentare giova e pi¨ infiamma, qui mostra e dichiara quanto vole essere la dimoranza dell'asentare.

1.3 [Dir.] Fras. Assentarsi per contumacia: non costituirsi, non presentarsi in giudizio, senza legittimo impedimento, essere contumace.

[1] Cost. Egid., 1357 (umbro-romagn.), L. IV, cap. 12, pag. 633.4: contra d'essi legittimi jndicij a trovare la veritÓ denanši dalli judici sianno rechesti et essi malfactori per contumacia se absentando per deffecto di prova i processi remangnanno impediti...

2 Trarre via, allontanare qno da qsa.

[1] Ciampolo di Meo Ugurgieri, a. 1340 (sen.), L. 10 argomento, pag. 317.8: e per la deitÓ di Iunone fu il Re Turno tratto e assentato della battaglia.

[u.r. 26.03.2018]