ASSENTAZIONE s.f.

0.1 absentatione.

0.2 Lat. absentatio, absentationem (LEI s.v. absentatio).

0.3 Cost. Egid., 1357 (umbro-romagn.): 1.

0.4 In testi tosc.: Stat. fior., a. 1364.

0.6 N Doc.: cit. tutti i testi.

0.7 1 Allontanamento; assenza.

0.8 Raffaella Pelosini 30.06.2000.

1 Allontanamento; assenza.

[1] Cost. Egid., 1357 (umbro-romagn.), L. II, cap. 11, pag. 558.24: Quamvisdeo che 'l no sia desevele che senša iusta cagione se facia li viagi e le absentatione di šudesi e de li officiali del Rectore da la corte e dao luogo de la corte…

[2] Stat. fior., a. 1364, cap. 1, pag. 58.19: E se alcuno de' detti consoli morisse, che Dio il cessi, overo, per altra chagione, s'asentasse dalla cittÓ di Firencše, sieno tenuti e' consoli col loro consiglio [[...]] eleggerne un altro in luogo di quello che morisse, overo absente, dal dý della morte, overo della absentatione, a cinque dý proximi che verranno.

[u.r. 26.03.2018]