ASSENTITORE s.m.

0.1 asentidore, assentitori.

0.2 Da assentire 1.

0.3 Andrea da Grosseto (ed. Segre-Marti), 1268 (tosc.): 1.

0.4 In testi tosc.: Andrea da Grosseto (ed. Segre-Marti), 1268 (tosc.).

In testi sett.: Legg. sacre Mgl. XXXVIII.110, XIV sm. (sett.).

0.6 N Doc.: cit. tutti i testi.

0.7 1 Adulatore. 2 Chi consenziente, chi accondiscende (a qsa).

0.8 Raffaella Pelosini 30.06.2000.

1 Adulatore.

[1] Andrea da Grosseto (ed. Segre-Marti), 1268 (tosc.), L. 2, cap. 3, pag. 208.25: E anche vi fuoro aliquanti sui nemici co' quali avea fatto pace; e anche v'avea molti assentitori lusinghieri; e aveavi molti giudici di legge e altri savi uomini.

2 Chi consenziente, chi accondiscende (a qsa).

[1] Legg.sacre Mgl. XXXVIII.110, XIV sm. (sett.), 20, pag. 83.9: S'e' la denuncio on s'e' l'acuso denanci a li udei, ella serave lapidata en mia casone, e s'eo no la denuncio et eo fidesse accus, e' ser lapidato cum essa ensemel, imper ch'e'i promisi de mantenire castitae sempre a la mia vita cum lei, che ognomo vedea bene ch'e' no son da tal afare, e s diraveno ch'e' fosse asentidore de questo peccato che l' comesso..

[u.r. 26.03.2018]