ASSERRARE v.

0.1 aserrati, assarranno, asserrare, asserraro, asserrati.

0.2 Da serrare 1.

0.3 Legg. G. di Procida, 1282-99 (tosc.): 2.

0.4 In testi tosc.: Legg. G. di Procida, 1282-99 (tosc.); Bind. d. Scelto (ed. Gozzi), a. 1322 (sen.).

0.6 N Doc. esaustiva.

0.7 1 Rinchiudere. 2 Cingere d'assedio qno per impedirgli i rifornimenti (di cibo).

0.8 Raffaella Pelosini 04.04.2000.

1 Rinchiudere.

[1] Laudario S.M. d. Scala, XIII ex./XIV po.q. (tosc.), 15.398, pag. 201: La madre per la scala salo tosto, / et sopra le sue braccia lo ricolse; / et dentro da uno orto lo portaro, / et in uno gran sasso l'asserraro...

[2] Bind. d. Scelto (ed. Gozzi), a. 1322 (sen.), cap. 433, pag. 455.18: dico che bene pu essere Acchilles sicuro che, se viene dentro al tempio, eglino l'assarranno e faranno lor podere di lui uccidere.

2 Cingere d'assedio qno per impedirgli i rifornimenti (di cibo).

[1] Legg. G. di Procida, 1282-99 (tosc.), pag. 62.18: Io non voglio guastare mia terra, n[] uccidere li fanti che non v'hanno colpa; ma io li voglio asserrare di vidanda se puosso, ed averemo la villa al nostro comando...

[u.r. 18.12.2018]