ASSICURO agg.

0.1 asegur, assicuri.

0.2 Da assicurare.

0.3 Deca prima di Tito Livio, XIV pm. (fior.): 1.

0.4 In testi tosc.: Deca prima di Tito Livio, XIV pm. (fior.).

In testi sett.: Tristano Veneto, XIV.

0.6 N Doc. esaustiva.

0.7 1 Tranquillo, senza sospetto. 2 Certo, convinto.

0.8 Linda Pagnotta 20.09.1999.

1 Tranquillo, senza sospetto.

[1] Deca prima di Tito Livio, XIV pm. (fior.), L. 5, cap. 44, pag. 60.15: E quand'elli sono pieni di vivanda e di vino il quale essi golosamente beono, e la notte viene appressando, elli si coricano presso alle riviere, a guisa di bestie, senza steccato e senza guardie; e ora sono pi¨ assicuri e meno proveduti che non sogliono per la vittoria ch'elli hanno avuta.

2 Certo, convinto.

[1] Tristano Veneto, XIV, cap. 353, pag. 316.27: Amigo, vien tosto senša demoramento, et non demorar, perchÚ se lo demoramento avien asegur sia lo amante, che per mal vete Isota lo amor de Tristan╗.

[u.r. 15.10.2008]