ASSONATO agg.

0.1 asonao.

0.2 Da suono. || Assonare non presente nel TLIO.

0.3 Anonimo Genovese (ed. Cocito), a. 1311: 1.

0.4 Att. unica nel corpus.

0.7 1 Fatto segno, bersagliato.

0.8 Linda Pagnotta 25.11.1999.

1 Fatto segno, bersagliato.

[1] Anonimo Genovese (ed. Cocito), a. 1311, 140.218, pag. 581: Alcuna rixa ni garbeja / ni quando atri s'acaveja, / donde tu no agi a far, / no ge corre ni g'andar, / ch'el' monto gran folia, / e ben visto pusor via / che queli chi ge son andai / n'n portao a ca' li guai; / ma senpre sei apensao / de retornali in bon stao, / daguando ovra e favor / perch se amorte lo remor. / O se tu for' fossi assagio / o asonao de sozo invio, / no te strimir, ma fa bon cor... || Cfr. Nicolas, Anon. gen., p. 417: asonar pu derivare da som (< sonus), "suono", "segno" [...]; asonar potrebbe essere simile a far som (25.3). "Se tu fossi preso di mira da qualche provocazione disonorante".

[u.r. 26.03.2018]