ASSUNTIVO agg.

0.1 asuntiva, assuntiva.

0.2 Lat. assumptivus (LEI s.v. assumptivus).

0.3 Brunetto Latini, Rettorica, c. 1260-61 (fior.): 1.

0.4 Att. solo in Brunetto Latini, Rettorica, c. 1260-61 (fior.).

0.7 1 [Ret.] [Detto di quella parte dell'argomentazione che si basa sull'esposizione di prove oggettive].

0.8 Linda Pagnotta 27.01.2000.

1 [Ret.] [Detto di quella parte dell'argomentazione che si basa sull'esposizione di prove oggettive].

[1] Brunetto Latini, Rettorica, c. 1260-61 (fior.), pag. 107.6: Assuntiva quella [[parte della questione]] che per s non d alcuna ferma cosa a difendere, ma di fuori prende alcuna difensione; e le sue parti sono quattro: concedere, rimuovere lo peccato, riferire lo peccato e comparazione.

[2] Brunetto Latini, Rettorica, c. 1260-61 (fior.), pag. 107.12: Tullio dice che quella constituzione appellata assuntiva della quale nasce questione, la quale in s non fermezza per difendersi da quello peccato ch' a llui apposto, ma d'un altro fatto di fuori da quello prende argomento da difendersi...

[u.r. 26.03.2018]