ASTRETTO agg./s.m.

0.1 astrecti, astrecto, astretta, astretti, astretto.

0.2 V. astringere.

0.3 Stat. sen., 1309-10 (Gangalandi): 2.

0.4 In testi tosc: Stat. sen., 1309-10.

In testi mediani e merid.: Destr. de Troya, XIV (napol.).

0.7 1 Affusolato (detto delle dita della mano). 2 Sost. Membro di una societą o di una corporazione; affiliato.

0.8 Linda Pagnotta 31.03.2000.

1 Affusolato (detto delle dita della mano).

[1] Destr. de Troya, XIV (napol.), L. 7, pag. 100.33: Maraviglyavase ancora de la braza stesa con mesurata e convenebele longheze, e delle mano luciente convenebelemente carnute che aveano la deta longa et astretta, a muodo de uno graffio de avolio, e dell'ongne sottilesseme che le respondevano con raysone e che luceano commo vitro.

2 Sost. Membro di una societą o di una corporazione; affiliato. || Att. solo in stat. sen.

[1] Stat. sen., 1309-10 (Gangalandi), dist. 6a, cap. 87, vol. 2, pag. 534.27: Anco, statuto et ordinato č, che se averrą, vollia Dio che non sia, che ne la cittą o vero contado fusse alcuna lite o vero discordia apparisse intra li nobili di casato o vero casati, neuno del popolo di Siena o vero de' giurati et astretti al popolo di Siena, nč li capitani de le contrade o vero li gonfalonieri possano o vero debiano alcuno d'alcuna parte appogiare o vero aiutare...

[2] Stat. sen., 1324, pt. 2, cap. 5, pag. 239.15: Anco č statuto et ordinato, ch'e' detti rectori possano e sieno tenuti e debbiano tenere e fare ragione, e diffinire le questioni che fussero dinanzi da loro, e procčdare contra e' loro sottoposti et astretti ogne tempo, non ostante che fussero ferie

[3] Stat. sen., 1329, cap. 3, pag. 282.1: Anco statuimo et ordiniamo, che qualunque de la dicta Arte astrecto, mentre che fusse dinanzi a' rectori, o vero al camarlengo, o vero da alcuno di lore per cagione d'alcuno piato o vero questione, metesse alcuno altro delli astrecti de la decta Arte a mentire, sia punito e condennato per ogne volta in V soldi per li rectori, nel modo sopra dicto.

[u.r. 23.10.2007]