AVVOCATA s.f.

0.1 advocata, advochada, avocaa, avocata, avochata, avogada, avvocata, avvocate.

0.2 V. avvocato.

0.3 Bonvesin, Volgari, XIII tu.d. (mil.): 1.3.

0.4 In testi tosc.: Stat. fior., a. 1284; Doc. sen., 1308; Stat. pis., a. 1340; Stat. collig., 1345.

In testi sett.: Bonvesin, Volgari, XIII tu.d. (mil.); Preghiera alla Vergine, XIV in. (ver.); Anonimo Genovese (ed. Cocito), a. 1311; Stat. moden., 1335; Enselmino da Montebelluna, XIV pm. (trevis.); Codice dei Servi, XIV sm. (ferr.).

In testi mediani e merid.: Poes. an. urbin., XIII; Jacopone (ed. Bettarini), XIII ui.di. (tod.); Stat. tod., 1305 (?); Buccio di Ranallo, S. Caterina, 1330 (aquil.).

In testi sic.: Sposiz. Pass. s. Matteo, 1373 (sic.).

0.5 Per avogada cfr. avvocato 0.5.

0.7 1 Colei che esercita la professione di avvocato. 1.1 Titolo nobiliare, nome di funzione istituzionale? 1.2 Estens. Colei che sostiene le parti, la causa, le ragioni di altri. 1.3 [Relig.] Colei che difende gli uomini davanti a Dio, che intercede per i peccatori (attributo principalmente della Vergine Maria).

0.8 Paolo Squillacioti 30.04.1999. || Seminario di lessicografia.

1 Colei che esercita la professione di avvocato.

[1] Legg. S. Caterina, XIV in. (tosc.), str. 37.9, pag. 498: źVoi l'avete decto quello che basta, / s'ella incontanente non si arrende, / date la sentenza che sia guasta, / fate sý com'ella si distringa / nonn istate co' llei pi¨ a lusinga, / bene pare avocata, sý aringa, / ancora ch'ella sia vergine casta.

1.1 Titolo nobiliare, nome di funzione istituzionale?

[1] Giovanni Villani (ed. Porta), a. 1348 (fior.), L. 9, cap. 57, vol. 2, pag. 104.5: Onde di messer Gianni sono discesi i conti d'Analdo, e di messer Guido conte di Fiandra messere Ruberto di Bettona, e messer Guiglielmo e messer Filippo della sua prima donna avogada di Bettona...

1.2 Estens. Colei che sostiene le parti, la causa, le ragioni di altri.

[1] Cavalca, Ep. Eustochio, a. 1342 (pis.), cap. 9, pag. 411.15: Queste tali femmine, come avvocate del diavolo, sogliono dire alle giovani, che veggono disposte a fare aspra vita: Cattivella, non ti lasciar morire: fatti bene, mentre che puoi.

- Fig.

[2] A. Pucci, Libro, 1362 (fior.), cap. 42, pag. 295.17: Il cuore Ŕ signore del corpo, gli occhi son guida del cuore, gl'orecchi messaggi, la lingua avocata, i piedi sostegno, le mani cavalieri e difensori, la testa suo castello, il cervello suo castellano, memoria sua tesoriera e cosý tutti servono al cuore, e gl'omori sono suoi aversari.

1.3 [Relig.] Colei che difende gli uomini davanti a Dio, che intercede per i peccatori (attributo principalmente della Vergine Maria).

[1] Bonvesin, Volgari, XIII tu.d. (mil.), Laudes de Virgine Maria, 7, pag. 211: Quella Ŕ v´ora olente, quella Ŕ rosa floria, / Quella Ŕ blanchismo lilio, quella Ŕ zema polia, / Quella Ŕ in terra avocata, nostra speranza e via, / Quella Ŕ plena de gratia, plena de cortesia.

[2] Stat. fior., a. 1284, I, par. 35, pag. 41.13: Amoniamo anche che tutti quelli che sono di questa Compagnia, che qui si raunano e vengnono per reverenša dela vergine Madonna Sancta Maria nostra advochada, sempre e in ongne luogho si studino, con tutto il cuore e con tutta la mente, d'averla in reverenša e ferma speranša...

[3] Poes. an. urbin., XIII, 13.48, pag. 568: Alta regina sanctificata, / tu ssi', Madonna, la nostra advocata...

[4] Jacopone (ed. Bettarini), XIII ui.di. (tod.), OimŔ lascio dolente, 63, pag. 52: Regina incoronata, / mamma del dolce figlio, / tu si' nostra avvocata / veramente a simiglio...

[5] Stat. tod., 1305 (?), pag. 287.11: Et ancho per honore della Beata vergene Maria volemo e conmandamo che non se magni carne e nÚ ova el sabbato so' lla pena de VJ d(enari) per ciaschuna fiata, ad ci˛ che essa vergene pura, piena de misericordia se digni de essere nostra advocata nanti el suo figlolo sanctissimo.

[6] Doc. sen., 1308, pag. 171.10: A ci˛ che la Vergine Maria la quale Ŕ vostra advocata, che voi siate advocatori de la sua Opera, la quale fa fare questo Comune e fassi di testamenti e di limosine per bene d'anime...

[7] Preghiera alla Vergine, XIV in. (ver.), 66, pag. 88: Nobel gloriosa enperaris / de la corto regal del parais, / Santa Maria Vergen beneeta, / ke da li santi pari ne si' promesa / e da Gabriel angel confirmaa, / per esro enanšo Deo nostra avocaa...

[8] Anonimo Genovese (ed. Cocito), a. 1311, 12.672, pag. 150: Vergem santa Catalina, / chi sei avocata fina, / a mi, scritor de questa istoria, / aquista sovrana gloria.

[9] Cavalca, Vite eremiti, 1321-30 (pis.>fior.), cap. 2, pag. 205.1: E dicendo queste cose e facendo queste promesse, concependo una gran fiducia che la Vergine Maria per me sarebbe avvocata...

[10] Buccio di Ranallo, S. Caterina, 1330 (aquil.), 1725, pag. 395, col. 2: Et quando ve' quilli dine / che veneremo ad fine, / chiamemo quista sposa / de Christo gloriosa, / che sia nostra advocata / denanti l'Anunctiata / et davanti sou figlio / che de ome bene Ŕ cosiglio.

[11] Stat. moden., 1335, esordio, pag. 368.3: Queste si enno le constitucione e li capitoli e la victa chi denno firi osservate per cadauno homo e done de la dicta compagnia e disposti de lo hospedale di divoti de la biata veršene madre nostra madona sancta Maria di bat¨ da Modena, la quale de' essere soa avocata denanci al so fiolo misser yhu xpo, facte, co[m]pilate per li infrascripti homini de la dicta compagnia a z˛ deputati de voluntÓ e consentimento de tuta la dicta compagnia.

[12] Stat. pis., a. 1340, pag. 703.27: A honore et reverentia del nostro Signore Geso Cristo Crocifisso, et della sua gloriosa Madre Vergine madonna santa Maria, et della beata madonna santa Lucia vergine e martire di Christo, la quale Ŕ sempre avocata di tutti li confrati et confrate della infrascritta fraternita...

[13] Stat. collig., 1345, pag. 4.4: A honore e reverenšia dell'onnipotente Dio e dela gloriosa vergine Maria madre sua et advocata nostra dolcissima...

[14] Enselmino da Montebelluna, XIV pm. (trevis.), 1447, pag. 94: tu norma de iustizia e chastitate, / tu titolo et esemplo d'ogni bene, / tu forma de inozenzia e puritate, / tu arliviamento de le nostre pene, / tu avochata nostra avanti Dio, / tu forte lito che 'l pielego tiene; /

[15] Laudi Battuti di Udine, XIV m. (tosc.-ven.), 20.26, pag. 62: Raina ditta, soprana vocata, / stella marina de li pecator fata, / dananti lo signore sia nostra advocata, / ch'el ne receva per soa cortexia.

[16] Sposiz. Pass. s. Matteo, 1373 (sic.), prologo cap. 20, vol. 1, pag. 60.9: cum tanta et tali donna quali esti la virgini et donna oy donna santa Maria, matri di Deu, matri di Iesu, matri di misericordia, matri di li devoti, succursu di li afflicti, advocata di li peccaturi...

[17] Atrovare del vivo e del morto, a. 1375 (emil.), iii, st. 46.5, pag. 173: la gracia de Dio, ch'el t'ha 'prestÓ / ora procurala e sapela tegnire, / e la Ragina tene per tova avocata...

[18] Codice dei Servi, XIV sm. (ferr.), 13, pag. 231.4: Essendo madona sancta Maria fiola de meser DomenedÚ, pare e mare de messer Ieso Cristo, ancilla de la santa Trinitae, amiga del Spirito Santo, gloria de li agnoli e de li archangeli, regina de li apostoli, consio de li evangelisti, promessa d'i patriarci, vita d'i propheti, luxe d'i confessuri, avocata d'i peccaturi, alturio e conforto d'i iusti, forteša d'i martyri, salvarixe de quilli ch'Ŕnno in purgatorio, paura de lei n'Ó l'inimigo, spechio e luxe d'i viršeni e de le veršene.

[u.r. 30.03.2018]