BACO (2) s.m.

0.1 baco, baco.

0.2 Lat. parlato *opacivus (DELI 2 s.v. baco 2).

0.3 Libro segreto di Giotto, 1308-30 (fior.): 1.

0.4 In testi tosc.: Libro segreto di Giotto, 1308-30 (fior.).

0.5 Locuz. e fras. a baco 1; da baco 1.

0.6 T Doc. fior., 1294-1318: in loguo che si dice da Baco.

N Il termine att. gi in un doc. lat. dell'area fior. del 1080 (da sole et da baco): cfr. GDT p. 61.

0.7 1 Pendio o terreno posto a tramontana, non esposto ai raggi del sole. Locuz. avv. A, da baco: a tramontana.

0.8 Gian Paolo Codeb; Rossella Mosti 30.08.2006.

1 Pendio o terreno posto a tramontana, non esposto ai raggi del sole. Locuz. avv. A, da baco: a tramontana.

[1] Libro segreto di Giotto, 1308-30 (fior.), [1312], pag. 446.28: Fuoro per un podere che conperai da lui di staiora 149 panora 10 a corda, a fior. 8 e mezo d'oro lo staioro [[...]] Fue in due peze: l'uno col palagio da sole, e l'altro pezo da baco.

[2] Palladio volg., XIV pm. (tosc.), L. 1, cap. 6, pag. 16.23: Ne' luoghi caldi e maremmani, e secchi, e pianure ogni lavoro di vigna si vuole primaticcio: ne' freddi, e mediterranei, e umidi, e a baco, e in montagna, facciasi serotino...

[u.r. 15.01.2019]