BADALUCCARE v.

0.1 badalucca, badaluccando, badaluccandosi, badaluccr, badaluccare, badaluccavano, badalucchando, badalucchare, badaluchava.

0.2 Da badalucco.

0.3 Bosone da Gubbio, Avv. Cic., a. 1333 (eugub.>fior.): 1.

0.4 In testi tosc.: Giovanni Villani (ed. Porta), a. 1348 (fior.); Cronaca sen. (1202-1362), c. 1362; Ranieri Sardo, 1354-99 (pis.).

In testi mediani e merid.: Anonimo Rom., Cronica, XIV.

0.7 1 Scontrarsi con il nemico in scaramucce di poca consistenza ed effetto; impegnare combattimento con pochi uomini per temporeggiare. 1.1 Perdere tempo, trastullarsi.

0.8 Fabio Romanini 15.01.2001.

1 Scontrarsi con il nemico in scaramucce di poca consistenza ed effetto; impegnare combattimento con pochi uomini per temporeggiare.

[1] Bosone da Gubbio, Avv. Cic., a. 1333 (eugub.>fior.), L. 2, cap. 26, pag. 286.12: E l'una parte fa salire in su uno piccolo monticello, il quale sopraggiudicava una strada molto stretta, e l'altra parte mette nella stretta strada; e l'altra parte, quella di pi correnti cavalli, pone a badaluccare, e rincontrare i nimici, i quali isfilati vengono loro dietro.

[2] Giovanni Villani (ed. Porta), a. 1348 (fior.), L. 10, cap. 115, vol. 2, pag. 319.14: Quivi per istanza di pi mesi l'una oste di qua dal fiume, e l'altra di l, stettono a perdere tempo e a badaluccare con grande spendio, faccendo battifolli, fortezze, e ponti, e difici per gravare l'una oste l'altra, sanza avanzare neente l'una parte a l'altra...

[3] Tavola ritonda, XIV pm. (fior.), cap. 142, pag. 534.2: E quasi tutte le castella d'intorno s gli si arrenderono per paura; e badaluccare v'era grande, e moravi molta gente.

[4] Matteo Villani, Cronica, 1348-63 (fior.), L. 1, cap. 27, vol. 1, pag. 51.10: I valentri masnadieri d'entro, per troppa baldanza, uscirono fuori della tagliata incontro alla gente di Fiorentini, badaluccando e faccendo gran cose d'arme per lo vantaggio ch'avieno del terreno.

[5] Marchionne, Cronaca fior., 1378-85, Rubr. 651, pag. 239.15: Molto ci averebbe a dire, ma pure sottili invenzioni e sicure e gagliarde feciono li masinadieri ad entrare dentro, e poi ogni d erano alle mani con gli nemici a badaluccare co' grandi fanti d'arme.

[6] A. Pucci, Centiloquio, a. 1388 (fior.), c. 39, terz. 80, vol. 2, pag. 174: E li Fiamminghi, ch'eran ben guidati, / mossero il campo arditi, e di gran vaglia, / ed a' nimici si furo appressati, / gridando sempre: Battaglia, battaglia, / badaluccando, e vincendo ogni prova, / avendogli per men d'un fil di paglia.

[7] Ranieri Sardo, 1354-99 (pis.), pag. 128.5: Di che, essendo al ponte vecchio l'una parte e ll'altra, si chominciar[o] a gittare lancie et balestra et pietre, et in quello badalucchare venne a Vanni d'Apiano una lanccia in nella boccha di che rimase morto...

1.1 Perdere tempo, trastullarsi.

[1] A. Pucci, Libro, 1362 (fior.), cap. 37, pag. 269.3: le donne debono stare ferme a casa e non essere randage n garrezzane, e se vanno, non vadano senza saputa de' mariti e allora alle perdonanze o a' parenti e non a tutti, non debbono andare per luoghi disonesti, n ciarlando n ridendo n badaluccando per la via...

[2] Cronaca sen. (1202-1362), c. 1362, pag. 153.28: Ed era nostro chapitano Anechino di Picardia, che fu el magiore traditore che fusse mai in queste parti, e averemolo auto mille volte se non fusse lui. E un d, quando si badaluchava gli fu dato d'una spingharda, e udirete in che modo...

[3] Anonimo Rom., Cronica, XIV, cap. 23, pag. 214.1: Vedi como date cascione voi Romani che llo patre santo venga a Roma! In questa terra lo papa non fora signore, non fora iusto arciprete. Non me cresi venire a badaluccare.

[u.r. 11.02.2008]