BATTITORE s.m.

0.1 bactetore, bactitori, batados, batedori, batetore, batitori, battitore, battitori.

0.2 Da battere.

0.3 Doc. prat., 1285-86: 1.

0.4 In testi tosc.: Doc. prat., 1285-86; Stat. sen., 1298; Stat. pis., 1304; Stat. sang., 1334.

In testi sett.: Esercizi cividal., XIV sm.

In testi mediani e merid.: Gloss. lat.-eugub., XIV sm.

0.7 1 [Tess.] Chi lavora la lana conciandola e ammorbidendola mediante presse, magli e martelli. 2 Chi colpisce l'avversario (anche fig.). 3 [Relig.] Chi si flagella per penitenza (detto dei membri di confraternite di flagellanti).

0.8 Massimiliano Chiamenti 21.07.2001.

1 [Tess.] Chi lavora la lana conciandola e ammorbidendola con presse, magli e martelli.

[1] Doc. prat., 1285-86, pag. 106.22: Tebaldino f. Belincioni di Calemala ci de dare, ce li prestai malevadore Manetto suo fratello, (e) Ŕne carta p(er) ser Bonave(n)tura Copie, i(n) termine d'uno a(n)no, (e) sono al termine, p(er) d. V livra, ll. V s. XIJ d. VJ. MCCLXXXV, dý XXV di luglo. (E) ebeli i(n) sua mano p(er) dare a' batitori ll. IIIJ s. X.

[2] Stat. sen., 1298, dist. 1, cap. 17., pag. 153.22: Item statuimo et ordinamo, che i consoli e 'l camarlengo di questa UniversitÓ sieno tenuti, da inde a uno mese poscia che avaranno iurato el loro ufficio, fare fare consillio dell'Arte de la Lana, e in esso propˇnare quello che sia da fare sopra 'l facto de le corde, acci˛ che si n'abbia milliore mercato; conciosiacosachŔ i bactitori dell'Art[e] de la Lana dicano che le comprano troppo care.

[3] Stat. sen., 1298, dist. 1, cap. 70., pag. 182.19: In prima statuimo et ordinamo, che tutti e ciascheuno sottoposto de la decta UniversitÓ et Arte; cioŔ lanaiuoli, tegnitori e vagellari d'ogne colore e condizione, conciatori dei panni delli uomini de la decta Arte, tessitori e tessitrici, battitori e pettinatori, e tutti e ciascheuni lavorenti de la decta Arte e d'esso mestieri, che sono e saranno sottoposti de la decta UniversitÓ et Arte...

[4] Stat. pis., 1304, cap. 44, pag. 680.17: Et ordiniamo che nullo homo dell'arte della Lana possa vel debbia tenere alcuno pettinatorepettinatrice, sive vergheggiatore vel battitore di boldroni et di lana, tonditori et sciolglitori, in sua bottega, u vero dare a lui alcuno lavorio, sensa paraula di quello maiestro dal quale fusse partito.

[5] Stat. sang., 1334, 30, pag. 113.12: Ancho, a ci˛ che la lana none si furi, ordiniamo che niuno battitore nŔ pettinatore di lana possa lavorare, battere nŔ pettinare lana se none a coloro che sono giurati a questa arte senša la licentia de le due parti del consiglio de l'arte...

[6] Esercizi cividal., XIV sm., 52, pag. 109.29: Glli batados, glli quagll batin, quagll per dinÓs, quagll per lo dyesimo degll baš, qualsise šugirÓ lu uadagnat cun daš e cun ašar.

[7] Gloss. lat.-eugub., XIV sm., pag. 115.4: Hic tritulator, ris lu bactetore.

2 Chi colpisce l'avversario (anche fig.).

[1] Dino Compagni, Cronica, 1310-12 (fior.), L. 2.22, pag. 172.33: O messer Lapo Salterelli, minacciatore e battitore de' rettori che non ti serviano nelle tue questioni, ove t'armasti? in casa i Pulci, stando nascoso.

[2] Comm. Rim. Am. (B), a. 1313 (fior.), ch. 14, pag. 843.4: Va' dunque, vedi se dice a' nobili: solo i gentili vanno per le sp[l]endienti osti, vitoperoso battitore!

3 [Relig.] Chi si flagella per penitenza (detto dei membri di confraternite di flagellanti).

[1] Laudi Battuti di Udine, XIV m. (tosc.-ven.), 1.186, pag. 29: A vui, verzene Maria, / plena de gran cortexia, / recomandata ve sia / la compagnia dei batedori. / Pregemo tutti devotamente / la mare de Dio potente / per tutta quanta la zente, / humelemente e de bon core.

[u.r. 26.09.2008]