BEFANĚA s.f.

0.1 befane, befani, befania, befaněa, befanie, bifania.

0.2 Da epifaněa.

0.3 Stat. fior., a. 1284: 1.

0.4 In testi tosc.: Stat. fior., a. 1284; Stat. sen., Addizioni 1298-1309; Stat. pis., XIV pm.

In testi sett.: San Brendano ven., XIV.

0.5 Probabile la ritrazione dell'accento per l'influenza del greco epiphŕneia, su cui sembrano concordare tutti gli editori (tranne Banchi in Stat. sen., 1329). Da notare l'alternanza desinenziale -ia, -ie, con riduzione in postoněa in -e, -i. Per la sonorizzazione della labiale iniziale cfr. Rohlfs, §162.

0.6 A Doc. sen., 1231-32: Donna Befania.

N Nella grafia Bitfanie il termine č att. in una carta lat. di Siena del 1048 e in un doc. lat. aret. del 1211 compare la forma befanias 'doni che si fanno per l'Epifania': cfr. GDT, pp. 86-87.

0.7 1 Lo stesso che epifania.

0.8 Raffaella Pelosini 07.10.2000.

1 Lo stesso che epifania.

[1] Stat. fior., a. 1284, I, par. 27, pag. 39.34: Dele vigilie quali si facciano a mano e quali al ferro. Fermiamo e ordiniamo che i capitani di questa Compangnia procurino e ordinino sollicitamente di far fare la vigilia al cierchio, cho' candelotti in mano, la sera, per tutte le pasque del'anno, cioč per lo Natale, per Befanie, per Resurrexio, per l'Assensione...

[2] Dom. Benzi, Specchio umano, a. 1347 (fior.), pag. 461.2: Gennaio grano MCCCXXXIJ. A dě VJ del detto mese fue Befania: non si tenne piaza.

- Befania del Signore.

[3] Stat. fior., 1357, cap. 59, pag. 366.21: la Circu[n]cisione del Signore nel dě di kalendi gennaio; la Befania del Signore; la Resuressione del Signore con III dě seguenti...

- Giorno () di (della) Befania.

[4] Stat. fior., a. 1284, II, par. 2, pag. 45.3: Et debbiano, il die di Natale e di Befanie e di kalen di gennaio e di Resurrexio e del'Asensione e di Pentecoste...

[5] Stat. sen., 1341/48, cap. 20, pag. 148.20: unde acciň che sia con noi, ordeniamo che una volta el mese nel nome di Cristo ciascheuno vengha a capitolo ne' dě nominati qui di sotto, cioč di gennaio el dě de la Befania, di febraio el dě di sancto Mathia apostolo...

[6] Giovanni Villani (ed. Porta), a. 1348 (fior.), L. VIII, cap. 95, vol. 1, pag. 557.4: Com'egli fu a Foggia in Puglia, e come piacque a dDio, amalň di forte malatia, e passň di questa vita il seguente giorno della Bifania, dě VII di gennaio, gli anni di Cristo MCCLXXXIIII.

[7] Stat. pis., XIV pm., pag. 34.13: Lo dě di befani.

- Ottava della Befania.

[12] San Brendano ven., XIV, pag. 104.10: "A vui non č lizita cosa a doverve partir, inperché vui dové far con nui lo Nadal e tute le feste de lo signor Dio defina la otava de la Befania".

[13] Leggenda Aurea, XIV sm. (fior.), Prologo, vol. 1, pag. 4.11: Ma quello tempo ch'č da la nativitade insino a la Settuagesima, parte si contiene sotto il tempo de la riconciliazione, il quale č tempo di letizia, cioč da la nativitade insino a l'ottava de la Befania...

- Pasqua (di) Befania.

[8] Doc. fior., 1286-90, [1289], pag. 235.13: a Benuccio d'Oltrarno per uova e per chascio per la pascua di Natale e di Befane, p[agato] dě xxix di gennaio...

[9] Stat. sen., Addizioni 1298-1309, Elenco feste, pag. 311.6: La pasqua di Befane, VJ dě.

[10] San Brendano tosc., XIV (ven.>tosc.), pag. 171.20: sappiate ch'io sto qui ogni [d]omenica ed ogni Natale insino alla sera di Pasqua Befania e dal dě di Pasqua della Penticosta e nelle quattro feste di Santa Maria...

- Vigilia di Befania.

[11] Doc. fior., 1277-96, pag. 428.22: De dare lb. V e s. XVJ dies cinque intrante giennaio, la vilia di Befani, che lli diede a lLapo di Guazza chon altri d. per un porcho ch'ebbe da llui anzi pasqua di Nata[le].

[u.r. 26.09.2008]