CALABRESE agg./s.m.

0.1 calabrese, calabrisi, calavrese, calavresi, calavrisi, galavrese.

0.2 Da Calabria.

0.3 Doc. savon., 1178-82: 1.

0.4 In testi tosc.: Trattato de' falconi, XIV in. (tosc.); Dante, Commedia, a. 1321; Cenne de la Chitarra, XIII ex.-a. 1336 (aret.).

In testi sett.: Doc. savon., 1178-82; Jacopo della Lana, Par., 1324-28 (bologn.).

In testi mediani e merid.: Buccio di Ranallo, Cronaca, c. 1362 (aquil.).

In testi sic.: Accurso di Cremona, 1321/37 (mess.); Simone da Lentini, 1358 (sirac.).

0.7 1 Originario o proprio della Calabria. 1.1 [Zool.] [Denominazione di un uccello da preda]. 2 Sost. Chi abita la Calabria; chi Ŕ originario della Calabria.

0.8 Paolo Squillacioti 28.08.2001.

1 Originario o proprio della Calabria.

[1] Doc. savon., 1178-82, pag. 173.28: (Et) ei Paxia habeo de viro m(e)o [[...]] barril una calavrese...

[2] Dante, Commedia, a. 1321, Par. 12.140, vol. 3, pag. 203: Rabano Ŕ qui, e lucemi dallato / il calavrese abate Giovacchino / di spirito profetico dotato.

[3] Gl Jacopo della Lana, Par., 1324-28 (bologn.), c. 12, 127-141, pag. 290, col. 1.15: Il Calavrese abate. Questo abate de questo munistero ch'Ŕ in Calabria, chiamado Munistero Florensi...

[4] Cenne de la Chitarra, XIII ex.-a. 1336 (aret.), 2.6, pag. 423: Io vi doto, del mese di gennaio, / [[...]] / povertÓ [di] fanciulle a colmo staio, / da ber aceto forte galavrese...

[5] Buccio di Ranallo, Cronaca, c. 1362 (aquil.), quart. 846, pag. 192: Lo greco et la romeca, guarnaccia et soretino, / Schiavo et calabrese et tribiano fino, / Dece solli lo petitto et otto valea, lo mino...

[6] x Doc. fior., XIV sm. (2), pag. 52: Cotono sodo calav[r]ese e simile, la soma lb. 4 s. 10.

1.1 [Zool.] [Denominazione di un uccello da preda].

[1] Trattato de' falconi, XIV in. (tosc.), cap. 3, pag. 11.18: Sono altri astori chiamati Calavresi, i quali sono di grande persona; e non sono lunghi, ma corti...

[2] Trattato de' falconi, XIV in. (tosc.), cap. 6, pag. 16.19: Sono altri sparvieri chiamati Calavresi, i quali sono d'ottimo ardire...

2 Sost. Chi abita la Calabria; chi Ŕ originario della Calabria.

[1] Accurso di Cremona, 1321/37 (mess.), L. 1, cap. 6, vol. 1, pag. 43.15: Con ch˛ sia cosa que li Calavrisi et li Lucani per grandi odiu que avianu a la citati Thurina la quali issi circavanu di distruyri e Gayu Fabriciu consulu la manparassi et diffindissila con grandi studiu...

[2] Simone da Lentini, 1358 (sirac.), cap. 16, pag. 72.21: ordinaru chi lu Conti assigiassi la chitati cum sua genti di l'una banda, et lu Duca cum li Calabrisi et Puglisi di l'altra parti.

[u.r. 27.04.2018]