COMBÀTTERE v.

0.1 ccomactendo, ccomactere, ccombactere, ccombatté, ccombattere, ccombatterono, ccombattiri, ccommactere, cconbattea, cconbattei, cconbattendo, cconbatteo, cconbattere, cconbattiano, chombatare, chombate, chombaterono, chombati, chombattere, chombatuti, chombatuto, chonbactendola, chonbactere, chonbacterebbono, chonbacterono, chonbatere, chonbaterono, chonbattare, chonbattere, chonbatterono, chonbatti, cobattendo, cobatteo, cobattere, cobattero, cobattessero, comabatendo, comatteo, comattero, comattesse, combacta, combacte, combactemmole, combactendo, combactendu, combacteno, combacteo, combactere, combacteria, combactero, combacterono, combacti, combactiero, combactiri, combactuta, combactuti, combactuto, combaduta, combaptinu, combat, combata, combatando, combatanto, combatanu, combataréno, combate, combaté, combatè, combatea, combateam, combateano, combatela, combatém, combatemo, combatendo, combatendu, combateno, combatente, combatenti, combateo, combater, combaterai, combaterano, combatere, combaterebe, combaterebero, combatero, combaterò, combaterono, combateru, combatese, combatesi, combatesono, combatesse, combatette, combateva, combatevano, combati, combatì, combatia, combatiannu, combatiano, combatianu, combatienti, combatiero, combatiri, combatiria, combatirianu, combatirila, combatissi, combatissiru, combatiu, combato, combatono, combatre, combatrei, combatri, combatta, combattando, combattano, combattante, combattanti, combattar, combattarà , combattaranno, combattare, combáttare, combàttare, combattareano, combattarebbero, combattaremo, combattarerai, combattarete, combattarlo, combattarò, combattasi, combattavate, combatte, combatte', combatté, combattè, combattea, combattéa, combattean, combatteano, combatteansi, combattecte, combattee, combattée, combattèe, combattei, combattéla, combattella, combattelli, combattello, combattelo, combattemmo, combattemo, combattend', combattendo, combattendola, combattendoli, combattendolo, combattendose, combattendosi, combattendu, combatteno, combatténo, combattente, combattenti, combatteo, combattéo, combattèo, combattèola, combatteono, combatter, combattér, combattèr, combatterà , combatterae, combatteràe, combatteraggio, combatterai, combatteranno, combatterassi, combatterci, combattere, combáttere, combatterebbe, combatterebbero, combatterebbono, combatterebboro, combatterei, combatterem, combatteremo, combatterete, combattergli, combatterían, combatterla, combattêrla, combatterli, combatterlo, combattero, combatterò, combattêro, combatterollo, combatteron, combatterongli, combatteronla, combatteronlo, combatterono, combatteronsi, combattersi, combattérsi, combattêrsi, combatterti, combatteseno, combattési, combattesse, combattesseno, combattessero, combattessesi, combattessi, combattessimo, combattesson, combattessono, combatteste, combattesti, combattete, combattetela, combattetevi, combatteti, combattette, combattettero, combattetti, combatteva, combattevalle, combattevan, combattevangli, combattevanlo, combattevano, combattevansi, combattevasi, combattevisi, combatti, combattia, combattiam, combattiamo, combattianla, combattiano, combattianu, combattiate, combattien, combattieno, combattìeno, combattiensi, combattienti, combattiero, combattiesi, combattíesi, combattimu, combattino, combattiri, combattirila, combattiru, combattiu, combatto, combatton, combattono, combattonsi, combattuda, combattudo, combattuta, combattutala, combattute, combattuti, combattutili, combattuto, combattutol, combattutolo, combattutosi, combatù, combatuda, combatudho, combatuo, combatuta, combatuti, combatuto, combatutto, combatutu, combettér, comhatteano, commacte, commactea, commacteano, commactenao, commactendo, commacteo, commacteola, commactere, commactero, commactesse, commactessero, commactessi, commacti, commactiero, commactio, commactuti, commactuto, commateo, commatessero, commatte, commatté, commatteano, commattendo, commattenno, commattenti, commatteo, commattéo, commatteola, commattere, commattero, commatterovi, commattesse, commattessero, commattessi, commattessino, commatteva, commattevano, commattiero, commattuti, commattuto, comouttero, compattisti, conbacta, conbactare, conbacte, conbactecteno, conbactei, conbactendone, conbacteno, conbacterà , conbactere, conbactete, conbactrà , conbactrai, conbata, conbatan, conbatando, conbatano, conbatarave, conbatare, conbatase, conbate, conbate', conbaté, conbatè, conbatea, conbatemo, conbatén, conbatendo, conbateno, conbatente, conbatenti, conbatentisi, conbateo, conbateono, conbater, conbaterà , conbaterave, conbatere, conbateré, conbaterè, conbaterè', conbateremo, conbaterevi, conbaterò, conbaterse, conbatese, conbatesen, conbatesi, conbatesse, conbatessi, conbateva, conbatevano, conbati, conbatì, conbatidi, conbatiero, conbatisi, conbato, conbatre, conbatta, conbattando, conbattaranno, conbattare, conbatte, conbatté, conbattè, conbattea, conbatteano, conbattei, conbattella, conbattelo, conbattemo, conbattendo, conbatteno, conbattente, conbattenti, conbatteo, conbatter, conbatterà , conbatterae, conbatterai, conbatteranno, conbattere, conbatterebbono, conbatterei, conbatteremo, conbatterete, conbatterla, conbattero, conbatterò, conbatteroe, conbatterono, conbattesse, conbattessero, conbattessi, conbattessono, conbatteste, conbattesti, conbattete, conbattevano, conbatti, conbattia, conbattiamo, conbattiano, conbattiate, conbattiero, conbattiru, conbattissi, conbatto, conbattono, conbattrete, conbattuta, conbattute, conbattuti, conbattuto, conbattutto, conbatud, conbatudho, conbatudi, conbatudo, conbatudy, conbatui, conbatuo, conbatuto, conbatutto, cumbactanu, cumbactendu, cumbactenti, cumbacteru, cumbacterula, cumbacti, cumbactianu, cumbactinu, cumbactiri, cumbactirianu, cumbactiti, cumbactuta, cumbactuti, cumbactutu, cumbaptanu, cumbaptendu, cumbaptenti, cumbapti, cumbaptia, cumbaptirà , cumbaptiri, cumbaptissi, cumbaptissiru, cumbaptiu, cumbaptutu, cumbatente, cumbater, cumbatiri, cumbatirila, cumbatirimu, cumbatissi, cumbatiu, cumbattendu, cumbatteru, cumbatuta, cumbatutu, cunbactia, gonbattero.

0.2 Lat. parl. *combattuere (DELI 2 s.v. combattere).

0.3 Proverbia que dicuntur, XII u.q. (venez.): 2.

0.4 In testi tosc.: Ricordo d'imprese pisane, p. 1246 (tosc.mer.?); Bonagiunta Orb. (ed. Contini), XIII m. (lucch.); Ruggieri Apugliese, Lauda, XIII m. (sen.); Brunetto Latini, Rettorica, c. 1260-61 (fior.); Restoro d'Arezzo, 1282 (aret.); Trattati di Albertano volg., a. 1287-88 (pis.); Lett. pist., 1320-22; Simintendi, a. 1333 (prat.).

In testi sett.: Proverbia que dicuntur, XII u.q. (venez.); Uguccione da Lodi, Libro, XIII in. (crem.); Bonvesin, Volgari, XIII tu.d. (mil.); Belcalzer (ed. Ghinassi), 1299/1309 (mant.); Amore di Gesù, XIV in. (ver.); Anonimo Genovese (ed. Cocito), a. 1311; Jacopo della Lana, Inf., 1324-28 (bologn.); Parafr. pav. del Neminem laedi, 1342; Fontana, Rima lombarda, 1343/46 (parm.); Enselmino da Montebelluna, XIV pm. (trevis.); Poes. an. padov., p. 1369.

In testi mediani e merid.: St. de Troia e de Roma Amb., 1252/58 (rom.); Regimen Sanitatis, XIII (napol.); Jacopone (ed. Ageno), XIII ui.di. (tod.); Giostra virtù e vizi, XIII ex. (march.); Armannino, Fiorita (13), p. 1325 (abruzz.); Buccio di Ranallo, S. Caterina, 1330 (aquil.); Simone Fidati, Ordine, c. 1333 (perug.).

In testi sic.: Giovanni Campulu, 1302/37 (mess.); Accurso di Cremona, 1321/37 (mess.); Simone da Lentini, 1358 (sirac.).

0.5 Locuz. e fras. combattere a campo 1; combattere a corpo a corpo 1; combattere contro il vento 4.1; combattere corpo a corpo 1; combattere corpo per corpo 1; combattere il torto 3; combattersi corpo a corpo 1.

0.7 1 Affrontare qno o qsa con intento di offendere o di difendere, lottare; battersi; (in partic.:) prendere parte ad uno scontro armato o ad un'operazione di guerra. 1.1 Trans. Assalire militarmente un territorio, un luogo abitato, una postazione nemica. 1.2 Far guerra. 1.3 Minacciare di aggressione, molestare. 1.4 Contendere, disputare qsa (ad un avversario). 1.5 Percuotere, picchiare. 1.6 Misurarsi in competizioni agonistiche (anche pron.). 1.7 [Rif. ad animali]. 1.8 Sost. 2 Fig. Essere in conflitto, in competizione, in polemica con qno o qsa; contrastare, opporsi (rif. anche a battaglie interiori; anche pron.). 2.1 Rivaleggiare; tentare di superare. 2.2 Contrapporre idee, argomenti, opinioni; disputare. 2.3 Fig. [Detto di pensieri, sentimenti, tentazioni, affanni:] assalire l'animo con insistenza, travagliare, perseguitare; spronare, istigare. 2.4 Prostrare, logorare (nel fisico). 2.5 Sost. 3 Adoperarsi per sconfiggere avversità, sofferenze fisiche o morali, inclinazioni neg.; perseguire o difendere con ogni sforzo (un ideale, un fine). 3.1 Impegnarsi a debellare (un pericolo o una malattia). 3.2 Pron. Svincolarsi, sottrarsi all'influsso o alla dipendenza da qno. 4 [Rif. all'azione di elementi naturali opposti o contrastanti:] contrapporsi, scontrarsi; tentare di prevalere (anche pron.). 4.1 [Rif. ad azioni e reazioni provocate da fenomeni ed elementi naturali:] agitare, sferzare, sbattere (anche in contesti fig.); contrastare, tentare di opporsi. 4.2 Sconvolgere, gettare nel caos. 4.3 [Detto delle proprietà terapeutiche di un alimento:] contrastare, reprimere (l'insorgenza di sintomi). 4.4 [Detto di animali:] dibattersi, agitarsi; assumere movenze di combattimento (anche pron.). 4.5 [Detto del fuoco:] divampare con forza, vivacemente. 4.6 Sost.

0.8 Linda Pagnotta 22.10.2002.

1 Affrontare qno o qsa con intento di offendere o di difendere, lottare; battersi; (in partic.:) prendere parte ad uno scontro armato o ad un'operazione di guerra.

[1] St. de Troia e de Roma Laur., 1252/58 (rom.), pag. 101.29: Et Tullio e Tarquinio se commattero insemmori.

[2] <Egidio Romano volg., 1288 (sen.)>, L. 3, pt. 3, cap. 15, pag. 302.1: se l'uomo si combatte colla spada e col coltello, a mano a mano l'uomo die tenere il piè ritto innanzi...

[3] Bono Giamboni, Vegezio, a. 1292 (fior.), L. 1, cap. 11, pag. 18.20: contra 'l nemico con la detta mazza, e collo scudo combattea...

[4] Anonimo Genovese (ed. Cocito), a. 1311, 129.46, pag. 505: no gi fo basteiver / conbatese inter lor, / morte dar e rezeiver / con sbriva de foror.

[5] Fr. Grioni, Santo Stady, a. 1321 (venez.), 2600, pag. 117: Arditamente y se conbate: / Pluxor ne feriva et abate / Tragando dardy e lor lançony / Segondo homeny pedony...

[6] Lett. pist., 1320-22, 11, pag. 50.17: E quantto mellio combaterai piuo onore aquisterai.

[7] Annali e Cron. di Perugia, c. 1327-36 (perug.), pag. 220.19: se disse che la sua giente saliero sulgle mura colle spade en mano e combatiero con quilgle dentro...

[8] Gl Gloss. lat.-aret., XIV m., pag. 312.25: bello, llas, pugno, nas, conf[l]igo, gis, per combattere.

[9] Buccio di Ranallo, Cronaca, c. 1362 (aquil.), quart. 862, pag. 197: Lo re in persona ad commattere n'è giuto...

[10] Anonimo Rom., Cronica, XIV, cap. 11, pag. 76.28: Currevano per lo campo commattenno, ferenno e lancianno.

[11] Destr. de Troya, XIV (napol.), L. 18, pag. 178.2: Lo prencepe Enea combattendose co lo re Amphymaco occiselo de cuolpo de spata.

- [In contesti metaf.].

[12] Bono Giamboni, Vizi e Virtudi, a. 1292 (fior.), cap. 38, pag. 67.26: incontanente fece suoi ministri e appellolli Vizî, li quali dovesser combattere co le Virtudi e discacciarle dall'uomo e da la femina...

[13] <Tesoro volg. (ed. Gaiter), XIII ex. (fior.)>, L. 7, cap. 36, vol. 3, pag. 359.10: In questa maniera Paura, che unque non dà buon consiglio, si combatte con Sicurtade...

[14] Giostra virtù e vizi, XIII ex. (march.), 2, pag. 322: De duy cictade voliove dure bactalie contare, / ke sempre se combacte: / spisso se iustra ensemmore, e de ferirse e dare / multo çe so' trasacte.

[15] Sam Gregorio in vorgà , XIV sm. (lig.), L. 1, cap. 2, pag. 79.16: Lì combatea da l'una parte humilitae de conversatium e da l'atra parte pietae de compasion...

- Fras. Combattere a campo: assalire il nemico in battaglia campale.

[16] <Egidio Romano volg., 1288 (sen.)>, L. 3, pt. 3, cap. 16, pag. 304.16: indrieto è detto di quelli che debbono combattere a campo...

[17] Accurso di Cremona, 1321/37 (mess.), L. 3, cap. 8, vol. 1, pag. 139.7: pensandu que melyu era di gabbà li Affricani palutiandu con loru ca di combatiri cu illi a campu...

[18] Deca prima di Tito Livio, XIV pm. (fior.), L. 3, cap. 2, vol. 1, pag. 243.34: la feroce moltitudine biasimavano i loro conestabili, che si vollero combatterea campo...

- Fras. Combattere, combattersi (a) corpo a, per corpo.

[19] St. de Troia e de Roma Amb., 1252/58 (rom.), pag. 184.25: commacteo uno yspano cuorpo a ccorpo e vicquelo.

[20] Conti di antichi cavalieri, XIII u.q. (aret.), 3, pag. 68.24: fece grande bataglie ed ucise assai e prese, e combateo con uno cavaliere a corpo a corpo e venselo...

[21] Palamedés pis., c. 1300, pt. 1, cap. 6, pag. 9.37: io mi combatrei co llui corpo per corpo, s'elli non facesse tuta vostra volontà.

[22] Bind. d. Scelto (ed. Gozzi), a. 1322 (sen.), cap. 294, pag. 318.36: Hector e Acchilles si combattero allora corpo a corpo...

[23] Accurso di Cremona, 1321/37 (mess.), L. 3, cap. 2, vol. 1, pag. 102.23: cun chò sia cosa que issu, standu mastru di li homini di cavallu, avissi aucisu lu duca di li Fidenati combatendu con sicu corpu per corpu.

[24] Tristano Veneto, XIV, cap. 276, pag. 249.13: Ma Tristan me deliberà a forço et sì conbaté incontra de lui corpo a chorpo.

1.1 Trans. Assalire militarmente un territorio, un luogo abitato, una postazione nemica.

[1] Ricordo d'imprese pisane, p. 1246 (tosc.mer.?), pag. 168.5: n' andanmo nel porto di Genova [[...]] e avare(n)mola co(m)baduta no(n) fuss[e] che -l te(m)po no stropiò.

[2] St. de Troia e de Roma Amb., 1252/58 (rom.), pag. 119.27: Carus Marco combacteo Toscana e vicqueli...

[3] Bono Giamboni, Vegezio, a. 1292 (fior.), L. 2, cap. 26, pag. 72.11: se il nemico venisse a combattere il campo, colle saette e co' sassi possano l' oste difendere.

[4] Annali e Cron. di Perugia, c. 1327-36 (perug.), pag. 200.12: certe Ghelfe de la Citade de Castello [[...]] conbattiero la ditta citade e presserla...

[5] Angelo di Capua, 1316/37 (mess.), L. 9, pag. 163.10: Undi tucti killi di Turnu primamente turniaru una turri di li Truyani et cumbacterula fortimenti...

[6] Guido da Pisa, Fatti di Enea, XIV pm. (pis.), cap. 38, pag. 67.24: venne a combattere lo campo de' Troiani con gatti e con iscale e con ogni fornimento, che si richiede a combattere le torri.

1.2 Far guerra.

[1] St. de Troia e de Roma Amb., 1252/58 (rom.), pag. 9.20: lo predecto Cyro li perdonao e mandaolo a ccommactere co la regina Attamari.

[2] Brunetto Latini, Rettorica, c. 1260-61 (fior.), pag. 167.6: noi avemo il diritto dalla nostra parte e combattemo per difendere la nostra ragione e del nostro comune...

[3] Fatti di Cesare, XIII ex. (sen.), Luc. L. 1, cap. 4, pag. 74.23: Tu hai combattuto diece anni per acquistare una così piccola parte del mondo, com'è lo paese di Francia.

[4] Armannino, Fiorita (13), p. 1325 (abruzz.), pag. 33.5: A lo comenzare commactere ge converrà per lo grande mare...

[5] Accurso di Cremona, 1321/37 (mess.), L. 9, cap. 11, vol. 2, pag. 224.9: lu quali [[Mitridati]] non cumbatiu con so frati di lu regnu paternu, ma con so patri medemmi combatiu per la segnuria.

[6] Simone da Lentini, 1358 (sirac.), cap. 13, pag. 58.18: li Africani et li Arabi, iunti cum li Sichiliani, fichiru grandi exercitu per combattiri cum lu Conti.

1.3 Minacciare di aggressione, molestare.

[1] A. Pucci, Libro, 1362 (fior.), cap. 9, pag. 86.17: Partito quindi Allexandro co' suoi affannato della sete e del caldo e combattuto dalle fiere salvatiche d'attorno...

[2] Boccaccio, Esposizioni, 1373-74, c. II (i), par. 127, pag. 124.37: Non vedi tu la morte che 'l combatte, cioè la crudeltà di quelle bestie, le quali con la paura di sé il combattono e conduconlo alla morte...

1.4 Contendere, disputare qsa (ad un avversario).

[1] Sacchetti, Trecentonovelle, XIV sm. (fior.), 150 rubr., pag. 347.2: Uno cavaliere, andando in una podesterìa, porta uno suo cimiero; uno Tedesco il vuole combatter con lui, ed elli niega la battaglia...

1.5 Percuotere, picchiare.

[1] Libro di Sidrach, a. 1383 (fior.), cap. 91, rubr., pag. 135.2: Lo re domanda: dee l'uomo gastigare la femina, e conbattella, quand'ella falla?

1.6 Misurarsi in competizioni agonistiche (anche pron.).

[1] Fatti di Cesare, XIII ex. (sen.), Sal. L. 1, cap. 4, pag. 7.33: In quel tempo avea in Roma una gran piazza, cinta d'altissime mura, e due porte v'aveva, e per certe stagioni vi si combattevano due cavalieri, e 'l vincitore era onorato dal popolo.

[2] Stat. sen., 1309-10 (Gangalandi), dist. 5, cap. 56, vol. 2, pag. 256.35: in quello modo et forma che si fa al giuoco, quando si combatte nel Campo del mercato con l'elmora, o vero cestarelle.

[3] Lancia, Eneide volg., 1316 (fior.), L. 6, pag. 304.21: Parte combattono al giuoco de' campioni e nella rena si pugnano: parte colli piedi ballano, e cantano.

[4] Stat. pis., 1318-21, cap. 61, pag. 1118.27: quando elli vedesseno o sentiseno che in del dicto Castello di Castro si volesse giocare o combattere a massaschudo, incontenente ellino, con quelli citadini che parrà loro, andranno alli castellani...

[5] Angelo di Capua, 1316/37 (mess.), L. 6, pag. 117.11: In killu locu alcuni chi cumbactinu iucandu a lu iocu di li campiuni...

[6] Mascalcia G. Ruffo volg., a. 1368 (sic.), Incipit, pag. 569.55: ad utilitati di killi ki cavalli usanu, e specialimenti pir killi ki si dilectanu di justrari e di cumbatiri...

1.7 [Rif. ad animali].

[1] Andrea da Grosseto (ed. Selmi), 1268 (tosc.), L. 4, cap. 11, pag. 318.6: se montoni o buoi intra loro combattessero, e color che 'ncominciassero fossero morti dagli altri che si difendono, giace senza composizione.

[2] <Egidio Romano volg., 1288 (sen.)>, L. 3, pt. 1, cap. 7, pag. 224.6: ellino vedevano le bestie e gli uccelli di preda combattere così le femmine come ei maschi...

[3] Paolino Pieri, Merlino (ed. Cursietti), p. 1310-a. 1330 (fior.), 40, pag. 44.7: i due dragoni combatteano insieme e le mura né il terreno non potieno star ferme...

1.8 Sost.

[1] St. de Troia e de Roma Laur., 1252/58 (rom.), pag. 126.19: vencero Fabio Maximo, consolo de Roma, per lo male commattere ke fece.

[2] <Egidio Romano volg., 1288 (sen.)>, L. 3, pt. 3, cap. 1, pag. 281.15: il quale tempo di guerra domanda la difensione per l'arme e per lo combattere...

[3] Bono Giamboni, Vegezio, a. 1292 (fior.), L. 2, cap. 25, pag. 70.20: con ogni studio si conviene la scienza del combattere, e l'uso della battaglia con cotidiana usanza apparare...

[4] Accurso di Cremona, 1321/37 (mess.), L. 2, cap. 1, vol. 1, pag. 65.30: Lu combatiri di li campiuni fu trattu da la munificencia di Marcu Scauru.

[5] Sposiz. Pass. s. Matteo, 1373 (sic.), cap. 7, par. 7, vol. 1, pag. 119.21: Aristotili dissi: «Lu cumbactiri esti vinutu in beni, sicut aliquid in suo fine: nonu modu di 'essiri in'.

[6] Anonimo Rom., Cronica, XIV, cap. 11, pag. 76.27: Ora vedesi lo bello commattere e llo delettevole armiare che lli iannetti facevano.

[7] Cronaca volg. isidoriana, XIV ex. (abruzz.), pag. 170.21: revegliaro li Romani, che per la straccheze dello commactere dormevano fortissimamente.

2 Fig. Essere in conflitto, in competizione, in polemica con qno o qsa; contrastare, opporsi (rif. anche a battaglie interiori; anche pron.).

[1] Proverbia que dicuntur, XII u.q. (venez.), 498, pag. 544: E que val a mant'omini dì e note penare, / combater e ferire, là o'ig no pò forfare?

[2] Uguccione da Lodi, Libro, XIII in. (crem.), 522, pag. 618: enfin a tanto q'eu son veglo canuo, / encontra Ti sempre ai combatuo...

[3] <Tesoro volg. (ed. Gaiter), XIII ex. (fior.)>, L. 7, cap. 40, vol. 3, pag. 373.2: Mia sentenza si combatte con meco, che ella rifiuta ciò che aveva richiesto, e richiede ciò che ell'avea rifiutato.

[4] Arte Am. Ovid. (B), a. 1313 (fior.), L. III, pag. 320.19: Né la sua milza combatta sempre col ridere...

[5] Lett. sen.>fior., 1314, pag. 19.5: Or è ben vero che noi non possiamo bene combattere nè riottare con mastro P., ch'avemo troppo bisogno di lui per lo piato e per lo fatto di messer G. di N....

[6] Pistole di Seneca, a. 1325? (fior.), 47, pag. 98.33: L'altro, che serve della coppa, pare in guisa di femmina, e combatte colla sua età, perocché non può uscire di fanciullezza...

[7] Cavalca, Esp. simbolo, a. 1342 (pis.), L. 1, cap. 10, vol. 1, pag. 60.24: E dobbiamo sapere, che il mondo combatte contra noi quasi con due mani, cioè con prosperità e con avversità...

[8] Boccaccio, Fiammetta, 1343-44, cap. 8, par. 11, pag. 243.27: appena credendosi ella rimanere nel reggimento e seco di ciò combattente...

[9] Libro del difenditore della pace, 1363 (fior.), diz. 2, cap. 4, par. 4, pag. 145.4: io avrei i miei ministri di questo governamento, che ssarebono conbatentisi e per forza contrastanti i trassgressori (o ccoloro che trapassassero i miei comandamenti)...

[10] Doc. lucch., 1343, pag. 41.25: Et in Francia et in Fiandia noi combattiamo di merchadantia con loro.

[11] Poes. an. padov., p. 1369, 29, pag. 54: In fe', chi incontra el ver<o> combate, / perde fama...

[12] Anonimo Rom., Cronica, XIV, cap. 27, pag. 263.1: Queste doi voluntate commattevano nella mente soa.

[13] Destr. de Troya, XIV (napol.), L. 2, pag. 58.18: E arrecordandosse de soa vergenetate passavalle intando lo desiderio carnale, ben che co lluy combattesse amore e vergogna...

[14] Leggenda Aurea, XIV sm. (fior.), cap. 158, Commemoraz. morti, vol. 3, pag. 1385.25: in lui i peccati carnali combatteano con le limosine...

[15] Sacchetti, Trecentonovelle, XIV sm. (fior.), 49, pag. 113.27: e 'l cavaliero dicea che di ciò la Corte si era vituperata, e rimase tutto scornato, e non volea fare officio, e molti dì combatté il podestà, volendosi pur partire...

[16] Neri Pagliaresi, XIV sm. (sen.), pt. 10, 35.7, pag. 132: io so' combattuto da mio padre / perch'io faccia suo voglie sì bugiadre.

2.1 Rivaleggiare; tentare di superare.

[1] St. de Troia e de Roma Amb., 1252/58 (rom.), pag. 156.27: lo sole parea de commactere co la luna e parea doi lune in cielo.

[2] Trattati di Albertano volg., a. 1287-88 (pis.), De amore, L. II, cap. 20: sengno è di rifiutare lo dono inco(n)tene(n)te un altro dono ma(n)dare, (et) co(n) dono co(n)bactere lo dono.

[3] Comm. Rim. Am. (B), a. 1313 (fior.), ch. 27, pag. 847.17: amore è molto vaga cosa, onde l'una vaghezza coll'altra si combatte.

[4] Leggenda Aurea, XIV sm. (fior.), cap. 60, Vergine d'Antiochia, vol. 2, pag. 538.1: Rapportasi che la fanciulla corse al luogo del tormento e che abendue combatterono de la morte.

2.2 Contrapporre idee, argomenti, opinioni; disputare.

[1] Andrea da Grosseto (ed. Segre), 1268 (tosc.), L. 1, cap. 3, pag. 154.23: «l'uomo savio, s'egli combatte co lo stolto, overo che rida over che s'adiri, sempre li farà noia».

[2] Dante, Convivio, 1304-7, IV, cap. 2, pag. 270.12: Aristotile, che sempre prima combatteo colli avversari della veritade e poi, quelli convinti, la veritade mostroe.

[3] Intelligenza (ed. Berisso), XIII/XIV (tosc.), 187.4, pag. 77: E dopo llui rimase il buon Catone, / che fece oltramiraboli prodozze, / per mostrar be· llo ver de la quistione, / che sol si combattea per diritezze.

[4] Accurso di Cremona, 1321/37 (mess.), L. 1, cap. 3, vol. 1, pag. 22.1: Rasunivilimenti combatanu intra di loru la victoria di Camillu et la sua piatusa preghera, quali sia pluy digna di laudi...

[5] Matteo Villani, Cronica, 1348-63 (fior.), L. 8, cap. 7, vol. 2, pag. 144.25: diliberato questo pe' collegi, si misse al consiglio del popolo, e per due volte si combatté la proposta del detto consiglio...

2.2.1 Pron. Dibattere fra sé, soppesare i termini di una questione; arrovellarsi in un conflitto interiore.

[1] Andrea da Grosseto (ed. Segre), 1268 (tosc.), L. 1, cap. 1, pag. 140.17: E Gesù Sirac disse: «di quella cosa che non ti molesta non te combattere».

[2] Simintendi, a. 1333 (tosc.), L. 15, vol. 3, pag. 206.19: Micilo si leva, e nella cheta mente pensa lo veduto sogno; e lungo tempo combatte la sentenzia seco.

[3] Boccaccio, Filostrato, 1335-36 (?), pt. 2, ott. 8.8, pag. 44: Tu sai quel c'hai voluto; vanne, e lascia / qui me combatter colla mia ambascia. -

[4] Fazio degli Uberti, Dittamondo, c. 1345-67 (tosc.), L. 2, cap. 1.26, pag. 89: così Cesare allora in fra se stesso / si combattea, cercando le cagioni / come 'l suo core a ira fosse messo.

2.3 Fig. [Detto di pensieri, sentimenti, tentazioni, affanni:] assalire l'animo con insistenza, travagliare, perseguitare; spronare, istigare.

[1] Giacomo da Lentini, c. 1230/50 (tosc.), D[ubbie] 1.4, pag. 386: sì forte mi combatton li sospire / pur aspetando, bella, quella dia, / com'eo ritorni a voi, dolze amor meo.

[2] Pseudo-Uguccione, Istoria, XIII pm. (lomb.), 1500, pag. 75: Qé questa vita è curta e leve / E l'autr'è molto longa e greve. / Mestier n'è esser aveçui, / Qé molto semo conbatui.

[3] Bonagiunta Orb. (ed. Contini), XIII m. (lucch.), canz. 2.29, pag. 264: non serà smarruto / lo mio acquistar per folle pensamento, / ché la dismisuransa, / [ch]ed ha lo core tanto combatuto, / non mi darà gravoso nocimento.

[4] Ruggieri Apugliese, Lauda, XIII m. (sen.), 45, pag. 15, col. 2: So che noi semo molto chombatuti / di tre bataglie...

[5] Guinizzelli (ed. Contini), a. 1276 (tosc.), 8.2, pag. 470: Dolente, lasso, già non m'asecuro, / ché tu m'assali, Amore, e mi combatti...

[6] Bonvesin, Volgari, XIII tu.d. (mil.), De scriptura nigra, 62, pag. 103: Da brega e da travaia sovenz fi combatudho...

[7] Dante, Vita nuova, c. 1292-93, cap. 13 parr. 1-7, pag. 52.9: mi cominciaro molti e diversi pensamenti a combattere e a tentare...

[8] Giordano da Pisa, Quar. fior., 1306 (pis.>fior.), 60, pag. 300.22: chi fosse combattuto da tribolazioni, ricorra a Giob...

[9] Barlaam e Iosafas (S. Genev.), XIV pi.di. (pis.), cap. 25, pag. 306.17: molti pensieri sono intrati in del mio coraggio, che fortemente mi co(m)bacteno.

[10] Ottimo, Purg., a. 1334 (fior.), c. 20, pag. 367.15: Dice Alano, nel libro De planctu naturae: dove la pecunia combatte, la forza d'Ercule è sconfitta.

[11] Arte Am. Ovid. (C), XIV pm. (tosc.occ.>fior.), L. 1, pag. 408.2: Quello cotale amore per certo è molto fiero, e spesse fiate fortemente mi combatte e mi contasta...

[12] Storia distr. Troia (ed. Gorra), XIV pm. (tosc.), cap. 9, pag. 462.2: ll'amore la conbatte d'essere ardita, e per lo vizio e vituperio la vergongnia la vieta.

2.3.1 Insidiare, lusingare.

[1] Trattati di Albertano volg., a. 1287-88 (pis.), De amore, L. III, cap. 6: come li turchi vinceno fuggendo, così vince l'omo la luxuria fuggendola, che se tu ti parti ella si parte, et se tu vi stè sopra ella ti co(n)bacte.

[2] Giordano da Pisa, Quar. fior., 1306 (pis.>fior.), 54, pag. 280.3: Ecco i casti lungo tempo: non se ne curano, non ne sono quasi combattuti.

[3] Parafr. pav. del Neminem laedi, 1342, cap. 4, pag. 17.13: chomo serav'-el possuo fir inganao dal dyavol sença recever né colpo né feria, quando con tuti hi so' mangani e inçegni da combater e armao d'ogni insidia el combatè Iob...

[4] Passione genovese, c. 1353, pag. 30.34: mi som quello chi combato contro lo demonio per far ve render questo amor.

[5] Boccaccio, Trattatello (Toled.), 1351/55, pag. 25.20: alcuno con la sua bellezza, altri con la sua nobiltà, e tale con maravigliose lusinghe, e chi con doni, e quale con piacevolezza infestissimamente combatterà il non stabile animo?

2.4 Prostrare, logorare (nel fisico).

[1] Bono Giamboni, Vegezio, a. 1292 (fior.), L. 3, cap. 9, pag. 102.22: E deesi considerare chi è più abbondevole di vivande, perchè dentro combatte la fame, e vince spesse volte senza ferro...

[2] Jacopo della Lana, Purg., 1324-28 (bologn.), c. 6, 127-151, pag. 109, col. 1.9: infine la sumiglia 'a quella inferma che combattuda da fèfre non ha quieto né reposo'.

[3] Tavola ritonda, XIV pm. (fior.), cap. 6, pag. 13.20: la caldezza della superbia e 'l freddo della malinconia consumò il calore naturale, et combattendo il cuore sicchè la virtù mancò, et cadde da cavallo tramortito et, poco stante, morì quasi di súbito.

2.5 Sost.

[1] Fr. da Barberino, Doc. Am., 1314 (tosc.), pt. 1, docum. 4.26, vol. 1, pag. 57: E la cagion che pinge, / lor a securo combatter e giusto / dicon bellare iniusto...

[2] Parafr. pav. del Neminem laedi, 1342, cap. 1, pag. 5.23: ma aspechia un poco e vezerê l'ovra de le nostre parole e lo so' conbate'...

3 Adoperarsi per sconfiggere avversità, sofferenze fisiche o morali, inclinazioni neg.; perseguire o difendere con ogni sforzo (un ideale, un fine).

[1] Trattati di Albertano volg., a. 1287-88 (pis.), Liber cons., cap. 47: p(er) la giustìa pu(n)gnare dobbiamo (et) infine ala morte (con)bactere.

[2] Jacopone (ed. Ageno), XIII ui.di. (tod.), 43.327, pag. 166: «Ed eo ne la tua fronte croce segno / de crismate, salute a tua valura: / confòrtate, combatte, ch'eo do regno / a quello che 'n mia schiera ben adura».

[3] Giordano da Pisa, Quar. fior., 1306 (pis.>fior.), 9, pag. 39.21: Volle combattere per insegnarti combattere, ne la qual battaglia, come detto è, è tutta dottrina perfetta da combattere e da difendere.

[4] <Zucchero, Esp. Pater, XIV in. (fior.)>, pag. 107.33: Così fae il buono cuore quand'elli s'è bene combattuto, e elli ha vinto il torneamento di tentazioni...

[5] Buccio di Ranallo, S. Caterina, 1330 (aquil.), 676, pag. 383, col. 1: et a me no fai spene / de fareme nullo bene, / se io per Dio combacte / et tucti quanti abacto.

[6] Simone Fidati, Ordine, c. 1333 (perug.), pt. I, cap. 11, pag. 633.16: con tutti i vizii potentissima combatta l'anima con orazioni e con ogni altro buono studio contro alla natura viziosa...

[7] Giovanni Campulu, 1302/37 (mess.), L. 3, cap. 4, pag. 81.16: 'Cunczàtinche securamente, ca eu vollu combactere cum lu demoniu'...

[8] Enselmino da Montebelluna, XIV pm. (trevis.), 990, pag. 64: Tu trista chol dolor chombati e stai, / e chi plu chon la morte se chombate, / plu duramente muor et a plu guai.

[9] Ranaldo da M. Albano, c. 1350 (perug.), pag. 142.23: essi sonno aparecchiate de combattere per la giostitia e vertà...

[10] Atrovare del vivo e del morto, a. 1375 (emil.), I, st. 12.7, pag. 149: alora lo spirito combate sì forte / che l'omo rompere' lo fero e le porte. -

[11] Sacchetti, Sposizioni Vangeli, 1378-81, (fior.), Sp. 49, pag. 284.5: Quale è la guerra spirituale? È quella del sapere e avere scienzia, e combattersi ora per una scienza, e ora per un'altra.

[12] Purgatorio S. Patrizio, XIV sm. (mil./com.), cap. 12, pag. 29.2: se 'n va ardiamente a combati con li demonii armado de fe' e de speranza...

- Fras. Combattere il torto: sostenere una posizione a torto.

[13] Tristano Ricc., XIII ex. (tosc.), cap. 48, pag. 80.26: sse tue per questa cagione conbatti coli cavalieri, a mee pare che tue conbatti lo torto».

[14] Tavola ritonda, XIV pm. (fior.), cap. 29, pag. 108.1: E se tu vinci, io rimarrò vostro ricredente, sì come cavaliere che combatte il torto...

3.1 Impegnarsi a debellare (una malattia).

[1] Pistole di Seneca, a. 1325? (fior.), 78, pag. 205.25: Combatti bene colla malattia, perocché tu hai assai a fare.

3.2 Pron. Svincolarsi, sottrarsi all'influsso o alla dipendenza da qno.

[1] Sacchetti, Trecentonovelle, XIV sm. (fior.), 190, pag. 477.11: in poco tempo si trovò Gian Sega nell'ultimo della morte, e scampato da quella, solo per combattersi dalla famiglia...

4 [Rif. all'azione di elementi naturali opposti o contrastanti:] contrapporsi, scontrarsi; tentare di prevalere (anche pron.).

[1] Questioni filosofiche, p. 1298 (tosc. sud-or.), L. IV, pt. 3, cap. 26, pag. 118.6: 'l contrario [[elemento]] sempre conbatte inverso del suo contrario volendolo cacciare da sé, (et) in questo modo ène continua pugna naturale.

[2] <Tesoro volg. (ed. Gaiter), XIII ex. (fior.)>, L. 2, cap. 37, vol. 1, pag. 325.15: E quando li venti che si combattono sì maravigliosamente entrano dentro a' nuvoli, e sono rinchiusi dentro loro corpi, elli li muovono, e fanno ferire l'uno contra l'altro.

[3] Libro pietre preziose, XIV in. (fior.), pag. 322.10: imperciò che quando le ventora combattono trae a sè le folgori.

[4] Simintendi, a. 1333 (prat.), L. 1, vol. 1, pag. 4.15: in uno corpo le fredde cose combatteano co le calde, l'umide co le secche, le molli con le dure, le gravi co le lievi.

[5] Bosone da Gubbio, Avv. Cic., a. 1333 (eugub.>fior.), L. 2, cap. 3, pag. 175.3: E non solamente pure in una parte dell'Isola, ma in tutte dove la [[acqua]] 'nsalata colla dolcie combatte...

[6] Ottimo, Inf., a. 1334 (fior.), c. 30, pag. 523.13: 'l calore naturale si combatte con questo umido, e vienlo consumando, d'onde s'ingenera fummo...

[7] Metaura volg., XIV m. (fior.), L. 1, cap. 19, ch., pag. 202.14: la calcina getta fiamma e fummo quando vi si gitta su l'acqua, imperciò che allotta combatte il freddo col caldo, imperciò che la calcina è calda e l'acqua è fredda...

- Combattersi insieme.

[8] Restoro d'Arezzo, 1282 (aret.), L. II, dist. 3, cap. 2, pag. 102.33: E la spera del foco e quella de l'acqua so' opositi e contrarii: non pono stare aseme, ché se combataréno d'ogne tempo ensieme, sì che non se poria fare generazione...

[9] Belcalzer (ed. Ghinassi), 1299/1309 (mant.), pag. 168.14: O el thron fi per lo combatiment de le nuvolie, quand day vent contrariy le nuvolie volte e revolte se combat a insem, e per le grande struxe che le se dà ad insem e per lo sforçoss derompiment fat intre lor, fi quel son chi s'apella thron...

- Trans.

[10] Sacchetti, Sposizioni Vangeli, 1378-81, (fior.), Sp. 3, pag. 123.11: il fuoco, come vede la legna, sempre disia di farla fuoco; l'acqua ogni cosa datorno combatte per fare acqua.

4.1 [Rif. ad azioni e reazioni provocate da fenomeni ed elementi naturali:] agitare, sferzare, sbattere (anche in contesti fig.); contrastare, tentare di opporsi.

[1] Jacopo della Lana, Purg., 1324-28 (bologn.), c. 32, 109-123, pag. 704, col. 2.41: era come la nave che è in la tempesta combatuta.

[2] Simintendi, a. 1333 (tosc.), L. 9, vol. 2, pag. 185.14: indarno mi domandava: no altrimenti che lo scoglio, lo quale combatte l'onda con grande mormorio...

[3] Parafr. pav. del Neminem laedi, 1342, cap. 12, pag. 55.4: benché né fiu[i]mi né venti la constrençan né la conbatan, la sabion da sì a pocho a pocho croa e descorre via perch'ela non è stabel...

[4] Fontana, Rima lombarda, 1343/46 (parm.), 44, pag. 20: Parte l'una del tuto monarcha, / o Lombardia terra gratiosa, / sempre combatte flucti toa barcha!

[5] Comm. Arte Am. (B), XIV pm. (fior.), ch. 193, pag. 717.22: Due mari colle sue onde combattono Ismons e una strema terra ode l'uno mare e l'altro.

[6] Apollonio di Tiro, XIV m. (tosc.-venez.), incipit, pag. 30.35: Lo ferro adopplado è l'anchora, la quale conbatte con lo vento et con l'aqua profonda...

[7] Torini, Rime, 1342/98 (fior.), [a. 1398] 4.10, pag. 365: Il qual nel mare essere in fragil barca / vedrà, fra mille scogli combattuta / dall'onde e vari venti, d'error carca...

[8] San Brendano tosc., XIV (ven.>tosc.), pag. 165.16: era uno uomo tutto piloso, disvariato dagli altri, lo quale sedeva in su una pietra in mare e ll'onde lo conbattevano molto forte...

[9] Sacchetti, Rime, XIV sm. (fior.), 67.56, pag. 68: verso costor dimostra sua fortezza, / come saetta che sempre combatte / in cosa forte quando in terra batte, / e lo debile loco ten'a vile.

- Fig. Fras. Combattere contro il vento: lottare senza speranza di vittoria.

[10] Rim. Am. Ovid. (B), a. 1313 (fior.), pag. 379.9: il crudele Amore tiene il tuo sollo sotto li piedi. Cessa di combattere contro il vento: chinino indietro i venti le tue vele e il tuo remo vada da quella parte da la quale l'onde il chiamano.

4.2 Sconvolgere, gettare nel caos.

[1] Alberto della Piagentina, 1322/32 (fior.), L. 2, 8.24, pag. 79: E 'l mondo, che con bella condizione / Di loro è ordinato fedelmente, / Sarebbe combattuto ogni stagione.

4.3 [Detto delle proprietà terapeutiche di un alimento:] contrastare, reprimere (l'insorgenza di sintomi).

[1] Regimen Sanitatis, XIII (napol.), 195, pag. 569: Citri, citruli e caso e díconce lacte / de tucti la malicia remóvende et abacte / lo mele; per certissimo contra quact[r]o combacte...

4.4 [Detto di animali:] dibattersi, agitarsi; assumere movenze di combattimento (anche pron.).

[1] Pseudo-Uguccione, Istoria, XIII pm. (lomb.), 1521, pag. 76: E sì co 'l galo devemo far / Enanci q'el comenz cantar: / Si ensteso se conbate / E con le soi ale se bate.

[2] Dante, Commedia, a. 1321, Par. 5.84, vol. 3, pag. 76: Non fate com'agnel che lascia il latte / de la sua madre, e semplice e lascivo / seco medesmo a suo piacer combatte!

[3] Sacchetti, Trecentonovelle, XIV sm. (fior.), 74, pag. 164.9: Costui s'andava con le gambucce spenzolate a mezzo le barde, combattendo e diguazzando...

4.5 [Detto del fuoco:] divampare con forza, vivacemente.

[1] Ciampolo di Meo Ugurgieri, a. 1340 (sen.), L. 8, pag. 271.14: le forte percosse udite nell'ancudini raportano il busso, e le masse del ferro stridono nelle caverne, e 'l fuoco combatte nelle fornaci.

4.6 Sost.

[1] Jacopo della Lana, Inf., 1324-28 (bologn.), c. 5, 25-27, pag. 143, col. 1.4: El qual sonito si exemplifica al combatere de le onde del mare quand'elle sono mosse da vènti contrarii...

[u.r. 10.11.2020]