DISDARE v.

0.1 disdar.

0.2 Da dare.

0.3 Fr. da Barberino, Doc. Am., 1314 (tosc.): 1.

0.4 Att. unica nel corpus.

0.7 1 Cadere in basso. Fig. Sprofondare in una condizione di miseria o degrado morale.

0.8 Fabio Romanini 12.06.2005.

1 Cadere in basso. Fig. Sprofondare in una condizione di miseria o degrado morale.

[1] Fr. da Barberino, Doc. Am., 1314 (tosc.), pt. 1, 2.8, vol. 1, pag. 47: Fanno ne' viši intrare: / usar co' rei e dimorar otioso, / trovarsi bisognoso, / alta riccheša e di gola dilecto, / di rie femine aspecto, / dadi, e cercar d'ogni spiager vendetta. / Queste octo cose aspecta / che fan disdar, se bene actendi, alchuno. || Cfr. il testo lat.: źHec quidem octo si recte consideres, statum deprimunt alicuius╗.