ARTEM└GICO s.m.

0.1 artemagici, artemagico.

0.2 Da arte e magico.

0.3 Jacopo Alighieri, Inf. (ed. Bellomo), 1321-22 (fior.): 1.

0.4 Att. solo in Jacopo Alighieri, Inf. (ed. Bellomo), 1321-22 (fior.).

0.7 1 Esperto di magia; augure.

0.8 Rossella Mosti 06.09.2005.

1 Esperto di magia; augure.

[1] Jacopo Alighieri, Inf. (ed. Bellomo), 1321-22 (fior.), 20, pag. 167.11: Tiresia fu greco e aguro, cioŔ artemagico, di Tebe...

[2] Gl Jacopo Alighieri, Inf. (ed. Bellomo), 1321-22 (fior.), 20, pag. 168.8: Aronta Ŕ quei ch'al ventre gli s'atterga, che ne' monti di Luni, dove ronca lo Carrarese che di sotto alberga ... [vv. 46-48] Ancor per simigliante della presente qualitÓ d'alcuno artemagico di Roma, cioŔ aguro, qui si ragiona, il quale, per esser pi˙ destro alla scoperta vista della marina e delle stelle, come a cotale arte bisogna, per sua dimora l'alpestra montagna marmorea di Luni ellesse.

[u.r. 19.02.2018]