SCĄTOLA s.f.

0.1 iscatola, iscatole, scatola, scatole, scatolla.

0.2 Lat. mediev. castula (DELI 2 s.v. scatola).

0.3 Pegolotti, Pratica, XIV pm. (fior.):1.

0.4 In testi tosc.: Pegolotti, Pratica, XIV pm. (fior.).

In testi sett.: Doc. imol., 1350-67.

0.6 Doc.: cit. tutti i testi.

0.7 1 Contenitore con coperchio.

0.8 Giovanna Lenzi-Sandusky 24.07.2008.

1 Contenitore con coperchio.

[1] Pegolotti, Pratica, XIV pm. (fior.), pag. 318.18: Peso e costo di scatole di legno in che si mette il marzapane quando si fa fresco E intendesi ciascuna scatola col suo coperchio.

[2] Doc. imol., 1350-67, Debitori 22.5.1356, pag. 354.13: l. ½ de melle d. 6; una scatolla, 3 busuli e una anpoleta coverta s. 2 d. 2. S. 27 s.

[3] Boccaccio, Decameron, c. 1370, VIII, 6, pag. 532.22: Bruno e Buffalmacco vennono con una scatola di galle e col fiasco del vino...

[4] Sacchetti, Trecentonovelle, XIV sm. (fior.), 211, pag. 546.24: trovata una scatola bassa e larga, e una tovagliuola bianchissima messa dentro, e distesala, su quella pose quasi trenta pallottole di stronzi di cane.

[u.r. 15.10.2013]