ULCERATO agg.

0.1 ulcerà , ulçerato, ulcerè, ulcerò.

0.2 Da ulcera.

0.3 Nicolò de' Rossi, Rime, XIV pi.di. (tosc.-ven.): 2.

0.4 In testi sett.: Serapiom volg., p. 1390 (padov.)

0.7 1 [Med.] Lesionato dall'ulcera. 2 Fig. Straziato.

0.8 Demetrio S. Yocum 09.02.2009.

1 [Med.] Lesionato dall'ulcera.

[1] Serapiom volg., p. 1390 (padov.), Erbario, cap. 76, pag. 83.36: E tutte le cesere noxe a le vexige e a le rene ulcerà .

2 Fig. Straziato.

[1] Nicolò de' Rossi, Rime, XIV pi.di. (tosc.-ven.), son. 410.5, pag. 248: Lo meo fallo conosco, ma non posso / fuçere, ché per força Amor m'asale, / e s'eo me scuso a luy di tanto male, / alor plu ardente me si çetta adosso, / e tienmi en terra ulçerato e percosso, / stri[n]gendo el core cum sospir mortale, / nì chedere pietà punto mi vale, / ché tutto mi spolpa finentro l'osso.

[u.r. 04.07.2017]