APPROVATRICE agg.

0.1 f: approvatrice.

0.2 Da approvare.

0.3 fGuittone, Lettere: 1.

0.4 Non att. nel corpus.

0.5 S.f. att. solo come agg.

0.6 N Gli ess., cit. a partire da Crusca (4), passati a TB e, limitatamente a [1], a GDLI, potrebbero essere falsi del Redi: cfr. Volpi, Le falsificazioni, pp. 81-88 e 88-90.

0.7 1 Preposta ad approvare un'azione o un'idea.

0.8 Giulio Vaccaro 30.04.2009.

1 Preposta ad approvare un'azione o un'idea.

[1] f Guittone, Lettere: Averete approvatrice la volontÓ del superiore. || Crusca (4) s.v. approvatrice.

[2] f Giordano da Pisa, Prediche (Redi): La santissima Vergine si mostr˛ approvatrice dello addimandamento colla concessione. || Crusca (4) s.v. approvatrice.